menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Carica dei Babbi Natale regala oltre 10mila euro alle famiglie bisognose

Il Comitato Riccione XMas ha presentato a Villa Mussolini i risultati economici raggiunti dalla 4° Camminata dei Babbi Natale, svoltasi domenica 23 dicembre

Il Comitato Riccione XMas ha presentato a Villa Mussolini i risultati economici raggiunti dalla 4° Camminata dei Babbi Natale, svoltasi domenica 23 dicembre. Al netto delle spese, il ricavato è stato di euro 10.071,46.  L’importo verrà investito in buoni spesa da 5 euro, per generi alimentari e di prima necessità (alcolici esclusi) che saranno affidati direttamente alle sei parrocchie di Riccione e alla Consulta cittadina per la solidarietà.

La gestione diretta affidata al parroco, che conosce ad uno ad uno i casi più critici, garantirà la migliore collocazione dei buoni pasti, secondo le difficoltà effettiva di ciascun caso singolo o famigliare. “E’ stata un’edizione in flessione rispetto alle tre precedenti – ha ammesso Moreno Villa, tesoriere del Comitato X-Mas – forse per colpa della data (23 dicembre, ndr), con circa duemila presenze in meno rispetto alle 4.400 della prima edizione. Ma se l’avessimo fatta il 26 dicembre il tempo pessimo ci avrebbe comunque tagliato le gambe. Oggi possiamo dire: è andata comunque bene, siamo contenti. Finchè sentiremo di avere la città assieme a noi in questa impresa continueremo a impegnarci. Abbiamo un milione di idee per il futuro. Il problema è che per continuare a raccogliere fondi, bisogna che queste idee siano a costo zero, oppure coperte dagli sponsor”.

Tra i principali sostenitori dell’edizione appena conclusa, il Supermercato Conad Romagna e la Famija Arciunesa, ma anche decine e decine di piccoli imprenditori che hanno contribuito come meglio hanno potuto, con merci o con servizi messi gratuitamente a disposizione. “A nome della città – ha aggiunto il Sindaco Massimo Pironi posso dire una cosa sola: un grazie di cuore per quello che avete fatto e per quello che avete dimostrato. Questa iniziativa è un po’ nel nostro DNA, perché sposa una causa benefica con la possibilità di farci conoscere anche fuori. Penso ai tanti servizi televisivi, come quelli su Rai Tre e Rete 4, che sono stati realizzati. C’è poi un valore straordinario, che è quello della gratuità, di cui hanno parlato in diverse occasione anche due personaggi come il nostro Presidente della repubblica Giorgio Napolitano e come papa Giovanni Paolo II. Gratuità significa fare qualcosa senza cercare alcuna contropartita, solo per il gusto di fare qualcosa di utile e di buono. Questo deve valere anche per la classe politica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento