menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Consigliera di Parità scrive a Draghi: "Escludere la Turchia dall'UE per tutelare le donne"

"Il presidente turco Erdogan ha motivato l’uscita dalla Convenzione di Istanbul spiegando che le autorità turche e le leggi nazionali sono sufficienti a garantire la protezione delle donne"

Insieme alle colleghe di altre province, la consigliera di parità della Provincia di Rimini, Adriana Ventura, ha scritto una lettera al premier Mario Draghi, alla luce dell’uscita della Turchia dalla Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul del 2011). Una lettera in cui viene chiesto “al Consiglio d’Europa e alla UE di sospendere la procedura di accesso della Turchia nell’Unione Europea, condizionando da qui in avanti ogni relazione nei confronti del governo turco alla garanzia del rispetto dei diritti umani nei quali ricadono il diritto alla salute e alla vita delle donne".

Scrivono le consigliere: "Il presidente turco Erdogan ha motivato l’uscita dalla Convenzione di Istanbul con l’affermazione che, secondo le autorità turche, le leggi nazionali sono sufficienti a garantire la protezione delle donne. Eppure, secondo quanto riportato dall’Oms, in Turchia oltre il 38% delle donne è stata vittima di violenza da parte del partner e, dall’inizio del 2021, si sono già registrati 78 femminicidi che, nel 2020 sono stati oltre 300. Migliaia di persone, fra cui molte donne, sono scese in piazza ad Istanbul per protestare. A loro va la nostra solidarietà e un profondo sentimento di vicinanza come donne, come donne delle istituzioni e come persone che difendono i diritti umani. Chiediamo con forza al Consiglio d’Europa e alla UE di sospendere la procedura di accesso della Turchia nell’Unione Europea, condizionando da qui in avanti ogni relazione nei confronti del governo turco alla garanzia del rispetto dei diritti umani nei quali ricadono il diritto alla salute e alla vita delle donne".

La lettera è firmata da Adriana Ventura, Consigliera di Parità della Provincia di Rimini; Venera Tomarchio, Consigliera di Parità della Provincia di Lodi; Carmelina Fierro, Consigliera di Parità della Provincia di Ravenna; Giuditta Lembo, Consigliera di Parità della Provincia di Campobasso e della Provincia di Isernia; Carmen Fazzi, Consigliera di Parità della Provincia di Cremona; Francesca Bonomo, Consigliera di Parità supplente della Provincia di Reggio Emilia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento