menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La corda Lònga di Viserba”, quelle viabilistiche le prime opere d’urbanizzazione a partire

Al via il piano particolareggiato di iniziativa privata che realizzerà nuove strutture abitative e servizi nella zona di via Sacramora

Saranno quelle viabilistiche previste nel piano particolareggiato di iniziativa privata “La corda Lònga di Viserba”, le prime opere d’urbanizzazione a partire per dar risposta, inserendosi con un disegno unitario nel progetto generale di radicale cambiamento della viabilità di Rimini Nord, alle esigenze in primo luogo di sicurezza della zona. La Giunta comunale ha infatti approvato la delibera con cui, aggiornando la convenzione col soggetto attuatore, vengono modificate tempistiche e priorità previste dal cronoprogramma dei lavori per le opere definite come superstandard. In particolare, con le opere d’urbanizzazione previste a carico del privato, si interverrà prioritariamente sulla viabilità, su via Marconi, via Amati e via Fattori consentendo così l’incremento del livello della sicurezza. La via Marconi, ad esempio, oltre ad essere rifatta e messa a senso unico, sarà dotata di una nuova pista ciclabile. Previsto tra gli interventi anche la realizzazione di una nuova rotatoria tra le vie Marconi e Sacramora. Con l’allargamento di via Fattori, poi, sarà possibile il transito dei mezzi del trasporto pubblico locale.

Tutti questi interventi, già previsti in convenzione come superstandard, diverranno prioritari per il proseguo dell’intervento di realizzazione del piano particolareggiato. Oltre a quelle stradali sopradescritte in capo al soggetto attuatore, la Società Residence Viserba srl, rimarrà naturalmente la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria derivanti da standard di legge, la viabilità interna ed esterna alla scheda, i parcheggi pubblici, il verde pubblico attrezzato, nonché le opere di urbanizzazione secondaria. Tra queste gli interventi per la realizzazione di aree a verde di quartiere con un nuovo parco pubblico, i percorsi ciclo-pedonali, illuminazione e attrezzature, e la valorizzazione dei macchinari dell'ex – Corderia, la realizzazione del Centro Civico di quartiere, a seguito della ristrutturazione del vecchio mulino esistente, e di una nuova Sala Polivalente), l’ intervento di Edilizia Residenziale Pubblica relativo alla ristrutturazione del fabbricato di ingresso delle Corderie, nonché ulteriori opere definite come superstandard, cioè derivanti direttamente da obbligazioni aggiuntive previste dal piano regolatore. Oltre alla riqualificazione, ampliamento e sistemazione della via Amati e della via P. Marconi e realizzazione nuova rotatoria via P. Marconi - via Sacramora, infatti, è prevista la realizzazione di un parco di quartiere, comprensivo di semina a prato, nonché di un Centro Civico di Quartiere di mq. 600 e 800 mq di Edilizia Residenziale Pubblica.

Le variazioni approvate dalla Giunta non comporteranno alcuna modifica agli impegni del soggetto attuatore in relazione ai costi accollati con la stipula della convenzione urbanistica originaria, né la modifica dei termini previsti per l’attuazione del piano particolareggiato e l’esecuzione dei lavori necessari per la realizzazione delle opere di urbanizzazione. Come si ricorderà i permessi di costruire relativi ai cinque stralci funzionali con cui è stato organizzato l’intervento, sono stati rilasciati con determinazione confermativa di conclusione positiva di conferenza di servizi nello scorso 20 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Miti e leggende, i fantasmi del riminese

Giardino

Bonus Verde 2021: nuovo look al giardino spendendo poco

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

  • Alimentazione

    Dimagrire con la dieta del riso rosso

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento