La Cra di Novafeltria diventa un hotel Covid

Destinato a pazienti dimessi dagli ospedali e in attesa della negativizzazione o a chi non può far rientro nella propria abitazione

Dopo la CRA di via Ovidio di Rimini, anche quella di Novafeltria con i suoi 29 posti, viene resa disponibile ad accogliere i pazienti colpiti dal virus Covid, dimessi dagli ospedali e in attesa della negativizzazione dei tamponi come previsto dai protocolli, ma che per vari motivi non possono fare rientro presso le proprie abitazioni. E’ con questo spirito di massima collaborazione che il Distretto Socio Sanitario di Rimini ha ritenuto giusto accogliere la richiesta della AUSL Romagna e autorizzare l’utilizzo di queste strutture a favore dei cittadini di tutto il territorio provinciale, iniziativa questa che andrà sicuramente ad alleggerire il carico di lavoro cui sono sottoposti i nostri ospedali in questa fase emergenziale. "Oggi più che mai - spiegano dal distretto - dobbiamo favorire la massima collaborazione, facendo squadra con le Istituzioni e l’Az. Sanitaria dimostrando di essere una comunità solidale al fine di superare il prima possibile questo drammatico periodo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento