La droga nascosta tra le siepi di Marina non sfugge a "Jagus" e "App"

Sono stati infatti rinvenuti, occultati nelle siepi di Marina centro numerosi involucri di cellophane contenenti marijuana, per un totale di svariati grammi

La presenza del cane antidroga nella pattuglia interforze che da qualche giorno vigila costantemente, tutte le sere, l’area di marina Centro ha dato i suoi frutti anche sul fronte del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: sono stati infatti rinvenuti, occultati nelle siepi di Marina centro numerosi involucri di cellophane contenenti marijuana, per un totale di svariati grammi, grazie all’infallibile fiuto dei due cani antidroga  “Jagus” e “App”,  in servizio a Rimini per la stagione estiva.

La pattuglia, composta da un ospettore della Polizia di Stato, responsabile del serviziom da due militari dell’Esercito, in servizio a Rimini nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, da due agenti della Polizia Municipale e l’unità cinofila antidroga, è operativa dal 20 luglio scorso e svolge attività di prevenzione e controllo del territorio nell’area di Marina Centro la sera, nel momento del passeggio che rappresenta quello in cui la zona è maggiormente frequentata da turisti e residenti. Il servizio continuerà fino alla fine dell’estate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento