La fama di spacciatore gli costa le manette, nei guai anche gli acquirenti

Messi alle strette, i due ragazzi che volevano comperare della cocaina dal pusher non hanno potuto negare l'evidenza

Foto archivio

Nella notte tra martedì e mercoledì una pattuglia della polizia di Stato stava transitando sul lungomare Murri quando, gli agenti, hanno notato una loro vecchia conoscenza che stava confabulando con due giovani. L'uomo, un campano 43enne, era già noto alle forze dell'ordine per i suoi reati legati agli stupefacenti e, il personale della Volante, ha deciso di fermarlo per un controllo sospettando che stesse vendendo droga ai ragazzi coi quali stava parlando. In un primo momento, il pusher ha negato ogni addebito sostenendo di non avere addosso nulla di illegale. Perquisito nel pacchetto di sigarette che aveva in mano è stata rinvenuta una pallina di cocaina da 1 grammo e, alla successiva richiesta di fornire lo stupefacente che aveva in possesso l'uomo ha dapprima negato di averne ancora per poi estrarre dalla borsa del tabacco altre 4 dosi della stessa sostanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli acquirenti, messi alle strette, non hanno potuto far altro che confermare la vicenda raccontando di conoscere di fama il 43enne, solito a girare in bicicletta sul lungomare nella zona dei locali per offrire droga, e di stare comprando da lui della cocaina prima dell'arrivo degli agenti. Il pusher è stato quindi arrestato e portato in Questura. Dopo una notte in camera di sicurezza, il campano è stato processato per direttissima mercoledì mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento