rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

La febbre tradisce il rapinatore seriale, arrestato mentre si curava alla Caritas

Tre i colpi addebitati al malvivente che era entrato in azione nei giorni che precedevano il Natale

Un banale male di stagione, come l'influenza, si è rivelato fatale per un 23enne riminese arrestato dalla polizia di Stato con l'accusa di aver commesso una serie di rapine. Almeno tre, tra cui quella della vigilia di Natale ai danni della parafarmacia di Marina Centro e in una erboristeria di viale Roma, i colpi messi a segno dal ragazzo prima di dover alzare bandiera bianca a causa della febbre. Gli inquirenti erano già sulle sue tracce, battendo i posti abitualmente frequentati dal 23enne, ma sembrava essere sparito dalla circolazione. In realtà, a causa di un febbrone, il malvivente invece di dormire in giacigli di fortuna si era presentato alla Caritas di Cattolica in cerca di un posto caldo dove smaltire l'influenza. E' stato quindi individuato dagli investigatori che lo hanno arrestato e portato in carcere dove, nei prossimi giorni, verrà ascoltato dal magistrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La febbre tradisce il rapinatore seriale, arrestato mentre si curava alla Caritas

RiminiToday è in caricamento