Cronaca

La figlia 15enne punta il dito contro il padre: "Mi ha violentata"

L'uomo di 56 anni è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di aver abusato in più occasioni della piccola, a denunciarlo è stata la moglie che ha raccolto le confidenze della ragazzina

Un uomo straniero di 56 anni è stato arrestato per un'ordinanza di custodia cautelare in quanto accusato di aver più volte abusato della figlia di appena 15 anni. A denunciarlo alla Squadra mobile è stata la moglie che, dopo aver raccolto le confidenze della ragazzina, si è precipitata alla Questura di Rimini. Una vicenda dai lati ancora oscuri nata dal racconto della 15enne che si era rivolta alla mamma spiegando di non sopportare più il peso della situazione. La minorenne, infatti, era stata messa in punizione dal padre che le aveva requisito il cellulare e in un primo momento la madre aveva pensato che il suo stato di disperazione fosse dovuto a questo. La situazione, però, è precipitata con la giovane che sotto il peso delle molestie era arrivata a cercare di compiere atti di autolesionismo. Aprendosi poi in un pianto liberatorio aveva raccontato dei palpeggiamenti a cui era stata sottoposta dal 56enne che, in diverse occasioni, avrebbe approfittato di lei nel corso di "giochi" durante i quali avrebbe messo le mani dove non doveva. Una versione confermata dalla piccola anche davanti agli inquirenti nel corso di un incontro avvenuto alla presenza di una piscoterapeuta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figlia 15enne punta il dito contro il padre: "Mi ha violentata"

RiminiToday è in caricamento