La Finanza arresta un latitante e chiude due attività per lavoro 'nero'

Le operazioni di pattugliamento continueranno per tutto il periodo delle feste di Pasqua, del 25 aprile e del primo maggio

Nel pomeriggio di venerdì i finanzieri di pattuglia del Nucleo Mobile del Gruppo di Rimini, nel corso di un controllo antidroga in zona Ghetto Casale, sono stati attirati da un’auto che aveva percorso con fare sospetto per più volte la stessa via, con a bordo due individui che mostravano evidenti segni di nervosismo. I militari hanno deciso quindi di intimare l’alt: a questo punto il passeggero avrebbe lanciato dal finestrino un telefono cellulare, prima di accostare.

I militari hanno proceduto così con l’identificazione dei due fermati, un italiano e un tunisino, e il recupero del telefono cellulare: nei confronti del passeggero tunisino era pendente un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Tribunale di Rimini, per spaccio di sostanze stupefacenti. Al termine delle operazioni di servizio il tunisino è stato condotto al carcere di Rimini per essere posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente, mentre il conducente italiano è stato segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Le operazioni di pattugliamento continueranno per tutto il periodo delle feste di Pasqua, del 25 aprile e del primo maggio a contrasto dell’evasione fiscale e del lavoro nero nonché dei traffici illeciti, primo fra tutti quello degli stupefacenti. Saranno eseguiti altri controlli antiabusivismo e a tutela dei consumatori, compresi il controllo sulla corretta esposizione dei prezzi del carburante presso le stazioni di servizio presenti lungo le reti viarie principali della provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questa settimana sono stati già eseguiti diversi controlli in materia di lavoro accertando l’impiego di 7 lavoratori in nero, comportando per due datori di lavoro - oltre alle sanzioni pecuniarie - anche il provvedimento di chiusura temporanea dell’attività aziendale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento