rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

La Guardia di Finanza di Rimini celebra il 248esimo anniversario della fondazione del Corpo

Nell'occasione i militari della Fiamme Gialle riminesi hanno tracciato il bilancio operativo dell'ultimo anno e consegnato i riconoscimenti a chi si è particolarmente distinto

La Guardia di Finanza di Rimini celebra l'anniversario della fondazione del Corpo e, in occasione delle celebrazioni per i 248 anni delle Fiamme Gialle, si è tenuta la tradizionale cerimonia presso il comando provinciale nel corso della quale, oltre ad illustrare i risultati operativi, sono stati consegnati i riconoscimenti ai militari che si sono particolarmente distinti.

Encomio solenne al Luogotenente Carica Speciale Michele Pascale e al Maresciallo Aiutante Vincenzo Scivetti in quanto come "Ispettori in forza  al Nucleo Operativo di un Gruppo, assicuravano eccezionale apporto personale nell’esecuzione di una complessa attività di polizia economico-finanziaria e giudiziaria che consentiva di individuare e disarticolare un’associazione a delinquere responsabile di una pluralità di reati tributari contro il patrimonio e la Pubblica Amministrazione. L’indagine permetteva di individuare l’utilizzo e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti per 20 milioni di euro, un’IVA evasa per 3,4 milioni di euro nonché riscontrare il coinvolgimento di 37 imprese dislocate sul territorio nazionale e 2 all’estero. Le operazioni culminavano con la segnalazione all’Autorità Giudiziaria di 24 persone, 9 delle quali attinte da misure cautelari personali e 7 destinatarie di misure cautelari reali, oltre all’esecuzione di un sequestro preventivo fino alla concorrenza di 9 milioni di euro. I risultati conseguiti riscuotevano l’apprezzamento della Superiore Gerarchia e suscitavano vasta eco sugli organi d’informazione, contribuendo ad accrescere l’immagine ed il prestigio del Corpo. Rimini, marzo 2017 – febbraio 2021".

La Guardia di Finanza di Rimini celebra il 248esimo anniversario di fondazione

.

Encomio semplice al Brigadiere Capo Qualifica Speciale Foschi Gian Franco e al Finanziere Scelto Brigido Leonardo in quanto come "Militari in forza al Nucleo Sommozzatori di una Stazione Navale, confermando eccellenti capacità tecnico – professionali, fornivano determinante e qualificato apporto ad una complessa operazione di polizia ittica diretta alla repressione del bracconaggio ittico e della pesca abusiva nelle acque interne della Piallassa della Baiona di Ravenna. Le attività in argomento, condotte in un difficile contesto ambientale e sociale e nell’ambito di un dispositivo interforze di ordine e sicurezza pubblica, si concludevano con la denuncia a piede libero di 8 persone alla competente A.G., con il sequestro penale di 4 natanti dotati di motori fuoribordo, attrezzatura varia da pesca e di circa kg. 100 di molluschi bivalvi illecitamente raccolti. La brillante operazione svolta suscitava ampia e positiva eco negli organi di informazione contribuendo così ad accrescere ed esaltare ulteriormente l’immagine ed il prestigio del Corpo e della sua componente specialistica. Ravenna, aprile – maggio 2020“.

Elogio al Maresciallo Aiutante Greco Pietro Antonio e all'Appuntato Scelto Qualifica Speciale Sacchini Nicola in quanto come "Militari addetti alla Sala Operativa di un Comando Provinciale, contraddistinti da comportamento costantemente lodevole improntato a particolare riservatezza ed estremo equilibrio, hanno contribuito ad assicurare un’adeguata funzionalità all’articolazione di appartenenza, meritando così il plauso dei propri Superiori, Rimini, Agosto 2018 - Giugno 2021”.
 
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con proprio decreto datato 18 dicembre 2017 ha conferito la medaglia Mauriziana al merito di dieci lustri di carriera militare al luogotenente carica speciale Esposto Renzoni Lorenzo. Medaglia di bronzo argentata ed attestato di benemerenza concessa ai brigadieri in congedo Granese Antonio e Sorichetti Giovanni "Per aver assolto con lealtà, onore e dignità i doveri del proprio stato, contribuendo ad esaltare il prestigio della Guardia di Finanza e dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, raccogliendo l’ammirazione nonché l’apprezzamento della Superiore Gerarchia, dei componenti del Direttivo e dei colleghi". Riconoscimento speciale al “finanziere a 4 zampe” Ulla, splendido pastore tedesco che ha appena lasciato il servizio attivo per godersi la meritata “pensione”, con la seguente motivazione: "al pastore tedesco Ulla che lascia la Guardia di Finanza dopo 14 anni di intenso servizio. Grazie al suo fiuto, le FIiamme Gialle riminesi hanno denunciato per spaccio 131 persone, di cui 78 tratte in arresto, e segnalato 456 assuntori; più di 111 i chili di droga che sono stati sequestrati nell’ambito dei quotidiani controlli del territorio. Ulla in questi anni si è sempre distinta per la sua efficienza in servizio e per la sua dolcezza con i bambini in occasione delle manifestazioni che nel tempo sono state organizzate e nelle giornate dedicate all’educazione alla legalità. Gli anni di servizio prestati in coppia nonché lo speciale rapporto instauratosi tra ulla e il suo conduttore hanno reso naturale la decisione del militare cinofilo di accogliere amorevolmente, nella propria famiglia, la fedele “collega a quattro zampe”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Guardia di Finanza di Rimini celebra il 248esimo anniversario della fondazione del Corpo

RiminiToday è in caricamento