Cronaca

La IV A del Belluzzi-Da Vinci vince il premio migliore impresa Junior Achievement Emilia-Romagna

Il concorso ha coinvolto oltre 720 studenti delle scuole secondarie di secondo grado, i ragazzi e le ragazze hanno presentato le loro idee durante un evento virtuale

Sì è tenuta venerdì 21 maggio la finale regionale di Impresa in Azione, il programma di educazione all’imprenditorialità di Junior Achievement Italia, accreditato al MI, che ha coinvolto oltre 720 studenti delle scuole secondarie di secondo grado dell’Emilia-Romagna. I ragazzi e le ragazze hanno presentato le loro idee durante un evento virtuale che, per la Romagna - Forlì-Cesena e Rimini, ha visto vincitori gli studenti e le studentesse della classe 4 A, indirizzo chimica dei materiali, dell'Istituto tecnico tecnologico statale Belluzzi-Da Vinci di Rimini. In quest’anno difficile per il mondo della scuola, caratterizzato dalla didattica a distanza, gli alunni non si sono arresi, partecipando con ancor più determinazione, creatività e interesse a questa iniziativa che li coinvolge nella creazione di mini-imprese di cui curano la gestione in tutti i suoi aspetti: dal concept di un’idea al suo lancio sul mercato. Focus di questa edizione sono state le materie STEAM, acronimo che comprende oltre a Scienza, Tecnologia e Matematica anche la A di Arts, e la Sostenibilità.  La sostenibilità e la salvaguardia dell’ambiente i temi centrali del progetto vincitore: la mini impresa, Soap-it, produce saponi attraverso il riutilizzo di oli esausti vegetali e in modo completamente sostenibile, dalle materie prime al packaging.

“Complimenti ai vincitori, per il lavoro svolto, che ha meritato il successo. Ma, complimenti anche a tutte le studentesse e a tutti gli studenti che hanno partecipato alla competizione e ai loro professori e a tutti gli organizzatori, in particolare a Junior Achievement. Questa iniziativa è molto importante, per la diffusione della cultura d’impresa e del fare impresa impresa nelle scuole - commenta Roberto Albonetti, Segretario Generale della Camera di commercio della Romagna -. Importante anche il focus sulle materie Steam e sul digitale, che oramai fa parte della nostra quotidianità, ma, soprattutto, che è sempre più motore di sviluppo e fattore differenziante per le imprese nel periodo post-pandemia. E le imprese chiedono professionalità con competenze digitali, propensione alla sostenibilità e una particolare attenzione nei confronti dell’ambiente ”. 

Le motivazioni della giuria nell’assegnazione del premio, rispecchiano appieno la vision del progetto: “Per il forte contenuto di innovazione e rispetto all’ambiente, riciclo e riutilizzo di semilavorati, coerentemente con i parametri e gli obiettivi dell’economia circolare e in coerenza con il piano d’azione dell’Unione Europea 2020, per avere studiato, sviluppato e testato il prodotto e avere proposto un business plan alquanto strutturato e con piena valorizzazione delle discipline caratterizzanti il percorso di studio”. Il team vincitore ha dichiarato, nella pagina vetrina dedicata al progetto, del sito di impresa in azione: “Le problematiche ambientali ci stanno particolarmente a cuore. Il problema ambiente incombe sul futuro dei giovani inghiottendo quella esigua normalità che ci è rimasta durante questo periodo travagliato. La nostra azienda ha visto in questa situazione la possibilità di rinnovare la nostra precedentemente citata ‘normalità’, cambiando le abitudini che concernono la vita di tutti i giorni”. “Noi siamo azienda soap.it che ha prodotto un sapone, saponette o polvere, da olio esausto, riciclando completamente senza ottenere sprechi - hanno dichiarato al momento della proclamazione - e da qualche mese abbiamo iniziato la produzione e abbiamo fatto le prime ricerche di mercato. Ora siamo in procinto di iniziare la vendita”.

La classe rappresenterà l’Emilia-Romagna a Biz Factory, la finale nazionale del 3 giugno, che si terrà in parte dal vivo e in parte online, in cui incontreranno gli studenti delle altre sfide territoriali. Nella finale sarà assegnato il titolo di Migliore Impresa JA 2021 e la classe vincitrice avrà l’opportunità di rappresentare l’Italia a livello europeo nella JA Europe Company of the Year Competition. Nel corso di Biz Factory, inoltre, il Prof. Luigi Aloia di economia aziendale dell’Istituto professionale Einaudi-Molari di Rimini sarà insignito del Top Teacher Lifetime Achievement Award, un riconoscimento alla carriera, non in termini di anzianità, ma di riconoscimento all’appartenere a JA Italia. I docenti che hanno ricevuto questo premio fanno parte di diritto dell’‘Academy del JA Italia’, che decreta il vincitore del premio annuale, il prossimo Teacher of the Year 2021.

“Confrontandosi con i vari aspetti della gestione di un’impresa gli studenti che partecipano a questa iniziativa acquisiscono una serie di competenze che potranno poi spendere nel mondo del lavoro, indipendentemente dalla posizione o dal settore che sceglieranno”, ha dichiarato Antonio Perdichizzi, presidente di JA Italia. “Quest’anno siamo particolarmente orgogliosi dei progetti presentati, perché i ragazzi hanno dimostrato di avere una capacità in più che sarà fondamentale nel mondo post-pandemia: l’ottimismo nei confronti del futuro. Abbiamo visto dei giovani che anziché cedere alle circostanze poco favorevoli che li circondano, hanno voglia di innovare, pensare fuori dagli schemi, trovare delle soluzioni ai problemi e non vediamo l’ora di scoprire cosa riusciranno a realizzare in futuro”. Impresa in azione è il più diffuso programma di educazione imprenditoriale per tutte le tipologie di scuola superiore. Riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione come “Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO)” e dalla Commissione Europea come “la più efficace strategia di lungo periodo per la crescita e l’occupabilità dei giovani”, in 18 anni ha coinvolto oltre 115 mila studenti italiani, 400 mila all’anno in tutta Europa.

In Emilia-Romagna Impresa in azione è sviluppato grazie al prezioso contributo di CIDA, Unioncamere Emilia-Romagna e le Camere di commercio di Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Romagna - Forlì-Cesena Rimini e a livello nazionale grazie ad ABB, Accenture, Arrow Global, Assolombarda, Bloomberg, BNY Mellon, Campari Group, Citi Foundation, Coca-Cola HBC Italia, Credit Suisse, Duff&Phelps, EY, Fondazione Coca-Cola HBC Italia, Hp, Intel, Invitalia, LCA, ManpowerGroup, MoneyGram Foundation, MUFG, SAP, The Walt Disney Company Italia, Tree, UBS, Unicredit, Unioncamere e Zurich, e alla collaborazione di Amerigo, Associazione Italiana Dottori Commercialisti, Aurora, Elis e JA Alumni Italy. Questa edizione digitale è stata resa possibile anche grazie al supporto del partner tecnico Coderblock, il mondo virtuale in 3D dedicato alle esperienze in remoto. Grazie alla scalabilità della sua tecnologia proprietaria in 3D, Coderblock è in grado di esplorare nuovi settori e opportunità di business in ambito digitale come ad esempio l’organizzazione di classi ed eventi virtuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La IV A del Belluzzi-Da Vinci vince il premio migliore impresa Junior Achievement Emilia-Romagna

RiminiToday è in caricamento