La neve inaugura la nuova rotatoria in viale Ceccarini

Sabato, alla presenza del Sindaco Massimo Pironi e delle Autorità cittadine è stata inaugurata la nuova rotatoria in viale Ceccarini – corso Fratelli Cervi e il ripristino dell’ingresso storico dell’Ospedale

Sabato, alla presenza del Sindaco Massimo Pironi e delle Autorità cittadine è stata inaugurata la nuova rotatoria in viale Ceccarini – corso Fratelli Cervi e il ripristino dell’ingresso storico dell’Ospedale Ceccarini. Il taglio del nastro è avvenuto sotto i primi fiocchi di neve della stagione. La cerimonia si è dunque svolta nell'atrio dell'Ospedale Ceccarini.

Qui, dopo la benedizione dell'opera e del lavoro delle maestranze, impartita da Don Alessio, Cappellano della Parrocchia di San Martino, il Sindaco ha brevemente ripercorso le tappe dell'opera, che l'Amministrazione ha scelto di realizzare e inaugurare proprio nell'anno del 90esimo anniversario della nascita del Comune di Riccione come comune autonomo. Oltre al significato derivante dalla memoria del lascito della benefattrice di Riccione, Maria Boorman Ceccarini, che 120 anni fa pose la prima pietra dell'ospedale fatto edificare in memoria del marito Giovanni, scomparso qualche prima, il Sindaco Pironi ha poi rimarcato la funzionalitá della nuova rotatoria per il traffico cittadino.

Niente più file al semaforo, nè in viale Ceccarini n'è in corso Fratelli Cervi, migliore qualitá della vita, meno gas di scarico da traffico urbano e aria più pulita. Il Direttore dell'Ospedale Romei Giannei ha poi ricordato i prossimi interventi per ripristinare il giardino all'interno del cortile dell'ospedale, ora adibito a parcheggio. Le scelte architettoniche, cromatiche e dei materiali impiegati nel ripristino dell'ingresso dell'ospedale, sono state ripercorse dall'architetto Marco Musmeci, funzionario responsabile per la Soprintendenza ai beni culturali ambientali e architettonici di Ravenna per Riccione e la Valconca.

L'architetto Musmeci, che ha portato i saluti del Soprintendente Antonella Ranaldi, ha sottolineato  la caratteristica architettura coloniale dell'Ospedale Ceccarini, con pochi esempi in Italia, tra  questi il Nosocomio di Villanova D'Arda fatto costruire a fine '800 da Giuseppe Verdi, e ha difeso la scelta del colore bianco, in puro stile coloniale, per la decorazione del muretto esterno che ripristina l'ingresso originale della struttura, dopo numerose prove di colore, effettuate assieme ai tecnici comunali.

L’intervento, svolto sotto la supervisione della Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici di Ravenna, ripristina l’antica recinzione dell’Ospedale, così come appare nelle fotografie dell’inizio del secolo scorso. La rotatoria, invece, con l’eliminazione del semaforo, avrà un importante effetto sul traffico e sulla mobilità cittadina, migliorando sensibilmente lo scorrimento del traffico e la visibilità. Il progetto, opera dei Servizi Tecnici comunali, ha un costo complessivo di 145.262 euro (IVA compresa).

La rotatoria ha una corsia larga metri 7 e un anello esterno di m. 11,50, con anello sormontabile in cubetti di porfido e aiuola centrale, ed è affiancata da un raccordo con la pista ciclabile di viale Ceccarini, lato Rimini. I lavori si sono conclusi con il montaggio dei quattro punti luce che illumineranno la rotatoria. Per completare l’opera, uno snodo viario interessato da un flusso molto intenso e continuo, le maestranze hanno lavorato nelle ore notturne, dalle ore 20 alle ore 8 del mattino.

L’opera è stata affidata a Geat, Gestione integrata del territorio (dirigente dott. Giovanni Moretti, direttore dei lavori geom. Antonio Celli). L’impresa realizzatrice è CBR Cooperativa Braccianti Riminese, che si è avvalsa, in regime di sub-affido, delle maestranze dell’impresa Tecnostrade Rimini. Un ringraziamento per la preziosa collaborazione a: TRAM e Start Romagna (trasporto pubblico urbano), ENEL Rimini, HERA Luce Rimini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento