La neve non risparmia nemmeno i morti: i danni al cimitero

Proprio per le caratteristiche strutturali di grande spazio completamente all’aperto ed esposto agli eventi climatici, è stato il cimitero urbano, tra le strutture pubbliche, a risentire maggiormente dell’ondata di maltempo

foto di repertorio

Proprio per le caratteristiche strutturali di grande spazio completamente all’aperto ed esposto agli eventi climatici, è stato il cimitero urbano, tra le strutture pubbliche, a risentire maggiormente dell’ondata di maltempo che nei giorni scorsi ha investito la città con nevicate e gelate persistenti. Già infatti da martedì scorso, all’indomani dall’ultima nevicata, le squadre d’Anthea erano all’opera per il ripristino delle condizioni di sicurezza che, a causa degli accumuli di neve e di ghiaccio specie sui colombari, ne avevano consigliato la chiusura fino alla giornata di sabato quando il cimitero ha riaperto al pubblico.

Quattro giorni di chiusura relativa alle sole visite, durante i quali sono state comunque garantite, dalla presenza del personale effossore e di custodia, tutte le attività sia d’inumazione che di tumulazione che si sono rese necessarie, così come sono stati normalmente funzionanti i servizi obitoriali e di camera mortuaria.

Un impegno che ha consentito, con il ripristino delle condizioni di sicurezza, la riapertura al pubblico nella giornata di sabato. Mentre tutte le fontanelle dell’acqua dei vialetti a terra del cimitero erano funzionanti, solo in alcune parti dei colombari Ovest e Nord, per rotture che si erano manifestate anche nella notte, non erano utilizzabili le fontanelle e i servizi igienici.

Tutte situazioni che la Direzione del cimitero ha provveduto a segnalare al pubblico con cartelli segnaletici sia agli ingressi sia nei luoghi specifici.

Una situazione in parte risolta questa mattina, grazie all’opera degli idraulici d’Anthea che sono intervenuti sugli impianti, con la riapertura dell’acqua in tutti i punti del settore Ovest, mentre, a causa di rotture che non è possibile riparare immediatamente, al momento restano chiusi i servizi igienici dell'ala centrale e un servizio igienico nell'ala nuova al secondo terrazzo. L'acqua è stata riaperta anche nel settore Nord, ove restano sospesi i soli servizi igienici sul lato Viserba.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento