La notte dei carabinieri: presi spacciatori e ladruncoli, pure una 70enne che ruba nella cassa di un bar

Nel corso del dispositivo venivano complessivamente sottoposti a controllo 50 veicoli e 75 individui. Gli arrestati, espletate formalità di rito, sono stati trattenuti all’ interno delle camere sicurezza

Notte di controlli per i carabinieri di Riccione. Dalle 20 del sabato alle 8 di domenica, nel corsohanno effettuato effettuavano altri due arresti nell’ambito della consueta opera di lotta alla diffusione ed allo spaccio di sostanze di stupefacenti e che vanno a sommarsi agli altri 32 arresti già effettuati nello specifico. In manette sono finiti  un albanese 36enne, trovato in possesso di due dosi di eroina che sarebbero state spacciate ad un giovane tossicodipendente, suo cliente abituale; e un albanese 51enne, residente a Cattolica, barista, anche lui trovato con 2 grammi di eroina, suddivisi in due involucri, verosimilmente pronti per la cessione a terzi. I carabinieri inoltre hanno perquisito anche l’abitazione dell’uomo, rinvenendovi ulteriori 20 grammi della medesima sostanza stupefacente nonché copioso materiale atto al confezionamento ed un considerevole somma di denaro, ritenuta provento attivita’ illecita.

Inoltre è stata denunciato per furto ed indebito utilizzo di carte di credito un 31enne di origini casertane ma residente a Cattolica. L’indagato, in più occasioni, si impossessava della carta bancomat della propria fidanzata, sua ospite per un periodo di vacanze, effettuando prelievi fraudolenti, per complessivi 650 euro presso vari istituti di credito.

A Riccione, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno tratto in arresto per furto aggravato e false dichiarazioni sulla propria identità un 42enne Moldavo, domiciliato a Riccione, irregolare in Italia. Nella circostanza, l’ indagato, in evidente stato di ebbrezza alcoolica, ha fatto effrazione alla porta d’ ingresso, accedeva all’ interno di un locale da ballo lungo la passeggiata Goethe. L’ azione è stata  notata da un dipendente dell’ esercizio che si è posto all’inseguimento del malfattore, poco dopo bloccato dai militari , presenti per specifico servizio perlustrativo. Condotto in caserma, inoltre,  l’indagato ha dichiarato ai militari false generalità.

Denunciata per furto anche una 70enne domiciliata a Cattolica. L’ indagata, all’interno di un bar di Cattolica, approfittando della distrazione della barista, ha preso dal cassetto la somma contante di 50 euro venendo comunque sorpresa da quest’ultima che richiedeva pertanto l’ intervento dei militari.

Nel corso del dispositivo venivano complessivamente sottoposti a controllo 50 veicoli e 75 individui. Gli arrestati, espletate formalità di rito, sono stati trattenuti all’ interno delle camere sicurezza, in attesa rito direttissimo, previsto per la mattinata di lunedì.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento