La panchina del parco utilizzata come deposito per la droga

Il personale delle Volanti della Questura di Rimini e quello del Reparto prevenzione Crimine di Bologna hanno arrestato un nigeriano 28enne

Il troppo nervosismo ha tradito un nigeriano 29enne che è stato arrestato dal personale delle Volanti della Questura di Rimini e quello del Reparto prevenzione Crimine di Bologna per detenzione e spaccio di stupefacenti. Gli agenti, durante un controllo al parco Cervi a ridosso dell'arco d'Augusto, avevano notato una panchina particolarmente affollata di giovani. Lo straniero, alla vista delle divise che stava entrando da via Milazzo, ha iniziato a correre per allontanarsi e, allo stesso tempo, ha gettato a terra un unvolucro di cellophane contenente marijuana. Bloccato, una perquisizione della panchina ha permesso di trovare un altro contenitore identico sempre pieno di marijuana nascosto in un'intercapedine del legno realizzata appositamente. Portato in Questura il nigeriano, che il giorno prima era stato già denunciato per ricettazione, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento