La polizia di Stato pattuglia l'arenile di notte e pizzica un ricercato

La battigia senza illuminazione favorisce la permanenza di soggetti dediti a furti e rapine

Nonostante i bagnini siano restii a illuminare l'arenile nelle ore notturne, come prescritto dall'ordinanza del sindaco, il personale della polizia di Stato continua a pattugliare la battigia per prevenire i crimini. E' stato proprio nel corso di uno di questi controlli, effettuati col fuoristrada, che il personale della Questura di Rimini ha pizzicato un ricercato. A finire nella rete, infatti, è stato un marocchino che doveva scontare una condanna definitiva di 3 anni proprio per furti e rapine, alcuni dei quali commessi sull'arenile. Portato in Questura per le pratiche di rito, il nordafricano è stato poi trasferito nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento