Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

La provincia pronta ad investire quasi 55 milioni per strade ed edilizia scolastica

Non si esclude che sul territorio possano arrivare nuove risorse, che andrebbero ad implementare quelle già disponibili, dal Recovery Plan

Un tesoretto da quasi 55 milioni di euro quello che la provincia di Rimini è pronta ad impiegare per sistemare al rete viaria di sua competenza e la ristrutturazione delle scuole. Ad annunciarlo è il presidente Riziero Santi che, in una nota stampa, stila il cronoprogramma che interesserà la seconda parte dell'anno in corso e interesserà il 2022. Allo stesso tempo non si esclude che sul territorio possano arrivare nuove risorse, che andrebbero ad implementare quelle già disponibili, dal Recovery Plan. “Qualche giorno fa – dichiara il presidente della Provincia di Rimini Riziero Santi – abbiamo aggiornato il quadro dei fondi disponibili e degli investimenti programmati su edilizia scolastica e viabilità alla luce dell’arrivo di nuove risorse, stilando un cronoprogramma riferito al 2021 e al 2022. Come detto possiamo contare su 54.889.777 euro, 22.610.008 euro per l’edilizia scolastica e 32.279.769 euro per la nostra rete viaria. Queste maggiori risorse andranno a potenziare la strategia messa in atto dalla Provincia negli ultimi due anni, che è quella di servire il territorio nella realizzazione e nella manutenzione strutturale e infrastrutturale in stretta sinergia con i Comuni. È importante sottolineare il fatto che nuove risorse, come quelle arrivate dallo Stato o auspicabilmente in arrivo dal Recovery Plan, potenziano l’impatto di una strategia impostata su un’ampia e ambiziosa programmazione e su una conseguente scala di priorità che oggi permettono di farci trovare sempre pronti per cogliere le opportunità che si possono presentare. Negli ultimi giorni abbiamo visto in rapida sequenza vari esempi di un metodo di lavoro fondato sulla collaborazione con le amministrazioni comunali che produce e continuerà a produrre risultati concreti: dalla ristrutturazione integrale di via Forlani a Morciano di Romagna alla imminente partenza dei lavori di realizzazione della nuova rotatoria su cui convergono la SP 14 Santarcangiolese e la SP 73 Pontaccio Macello che interessa in primis i Comuni di Poggio Torriana e di Santarcangelo, e per guardare solo un po’ più avanti, ma sempre entro l’anno, agli interventi di messa in sicurezza della rete viaria provinciale sul territorio di Coriano. Tutti lavori concordati con i Comuni e che trovano l’apprezzamento, a conferma della bontà del metodo, nelle parole del consigliere provinciale di Novafeltria Lorenzo Cantori, consigliere di opposizione, che qualche giorno fa ha espresso soddisfazione per la realizzazione del nuovo ponte sulla SP 107 tra Maiolo e Novafeltria. A breve usciremo poi con un bando destinato ai piccoli Comuni per finanziare interventi in materia di viabilità che è concepito con la stessa filosofia di lavoro. Quello che intendo sottolineare è che stiamo sviluppando un piano coerente e ambizioso che ha nella programmazione e nella condivisione un metodo che oggi più che mai ci serve come territorio, come sistema territoriale. Anche il percorso che abbiamo intrapreso con il Patto provinciale per il lavoro e per il clima muove in questa direzione, che alla fine è la sola in grado di darci un futuro, una prospettiva di autentico sviluppo non solo per noi ma anche per le generazioni che verranno.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La provincia pronta ad investire quasi 55 milioni per strade ed edilizia scolastica

RiminiToday è in caricamento