La Provincia sottoscrive il protocollo d'intesa contro la pubblicità sessista

Il Protocollo è stato anche un precedente significativo che ha permesso ad alcuni Comuni italiani, Milano in testa, di confrontarsi per concepire un'agenda comune al fine di porre il problema della corretta comunicazione

Martedì mattina alla Casa delle Donne, la Consigliera Delegata della Provincia di Rimini, Leonina Grossi, ha sottoscritto il "Protocollo d'intesa per l'attività di sensibilizzazione sulla parità e la non discriminazione tra i generi nell'ambito della pubblicità” approvato dal Comune di Rimini con Delibera di Giunta 202 del 17 luglio 2012.

Il Protocollo contro la pubblicità e la comunicazione sessiste, firmato con le agenzie di comunicazione di Rimini e poi sottoscritto da altri soggetti privati e dalle società partecipate del Comune di Rimini, è stato un primo passo verso un'azione di natura culturale che si accompagna alle attività di sostegno diretto alle donne vittime di violenza: crediamo infatti sia necessario porre in essere il massimo impegno per ricostruire un senso comune che tenda al rispetto ed alla valorizzazione delle differenze.

Il Protocollo è stato anche un precedente significativo che ha permesso ad alcuni Comuni italiani, Milano in testa, di confrontarsi per concepire un'agenda comune al fine di porre il problema della corretta comunicazione e per la formazione dei giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento