menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La raccolta differenziata sale al 60%

A partire da venerdì, uno stand di Hera accompagnerà le novità che progressivamente saranno introdotte nella raccolta differenziata del centro storico

A partire da venerdì, uno stand di Hera accompagnerà le novità che progressivamente saranno introdotte nella raccolta differenziata del centro storico.Ogni venerdì, tecnici ed operatori ambientali saranno presenti direttamente nei quartieri dove verranno attivati i nuovi servizi. Obiettivo, informare preventivamente e in modo capillare i cittadini su raccolta differenziata e modalità di conferimento dei rifiuti indifferenziati. Il primo appuntamento è in programma proprio domani: lo stand Hera sarà presente nel parcheggio di Piazza Gramsci dalle 9.00 alle 13.00, e dalle 15.00 alle 19.00.

Grazie ai punti informativi che saranno allestiti in centro nelle prossime settimane, i cittadini potranno conoscere da vicino le novità sui servizi, tra i quali il sistema di conferimento con calotta per il rifiuto indifferenziato. In questa fase la riorganizzazione del servizio interesserà 42 isole ecologiche del centro e circa 2000 utenti che Hera sta già contattando.Lo stand, che si aggiunge alle attività di comunicazione e sensibilizzazione rivolte agli utenti, permetterà ai cittadini di confrontarsi con personale qualificato, avere informazioni su come fare la raccolta differenziata, ritirare e soprattutto testare l’ecochiave necessaria per conferire i rifiuti non recuperabili.

Ricordiamo che questo sistema di conferimento mira esclusivamente a limitare le quantità di rifiuto indifferenziato prodotto e ad evitare che rifiuti recuperabili come gli ingombranti (sedie, materassi, tavoli…) o gli scarti verdi, vengano erroneamente conferiti nell’indifferenziato anziché essere avviati correttamente a recupero. La chiave elettronica sarà distribuita casa per casa da personale Hera. Ai nuclei famigliari coinvolti, inoltre, Hera consegnerà un kit di contenitori domestici utili ad organizzare una buona separazione dei rifiuti. Questo consentirà di ridurre notevolmente la quantità di rifiuto indifferenziato prodotto e, conseguentemente, le quantità di rifiuto destinate allo smaltimento, con un evidente vantaggio ambientale per la cura e la salvaguardia del territorio.

La raccolta differenziata nel comune di Rimini ha raggiunto nel primo semestre quota 60%. Più che raddoppiata rispetto 28,4% del 2006, nel pieno rispetto degli obiettivi imposti dalla Direttiva Nazionale ed Europea e dal Piano Provinciale dei Rifiuti, che prevedono il raggiungimento del 65% entro il 2012. Questo risultato è stato raggiunto da un lato grazie all’impegno dei cittadini riminesi, e dall’altro all’azienda, che in collaborazione con Provincia Ato e Amministrazione Comunale, ha introdotto nuovi servizi sul territorio, come quelli stagionali a domicilio, attivati nel periodo estivo per le attività turistiche e le utenze domestiche della zona mare, ed il progetto di conferimento elettronico del rifiuto indifferenziato.


Oltre alla raccolta stradale, che solo a Rimini mette a disposizione dei cittadini oltre 10.000 contenitori, è bene ricordare che sulla provincia di Rimini sono presenti ben 14 Stazioni Ecologiche dove è possibile consegnare e avviare a recupero moltissime tipologie di materiali. Inoltre il servizio prevede anche il ritiro gratuito e a domicilio per particolari tipologie di rifiuti, come ingombranti (sedie, mobili, lavatrici, materassi….) e scarti verdi provenienti dal giardinaggio. Per prenotare il servizio di ritiro, avere tutte le informazioni sul sistema di raccolta presente sul territorio e per eventuali segnalazioni, basta contattare il Servizio Clienti Hera al numero 800.999.500,  attivo dal lunedì al venerdì dalle h. 8 alle h. 20 ed il sabato dalle h. 8 alle h. 13.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento