menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione blocca il vaccino AstraZeneca sospettato di aver causato il decesso di due persone

A seguito del provvedimento urgente da parte di Aifa disposto il divieto di utilizzo del lotto incriminato, in fase di accertamento la presenza di dosi sul territorio regionale

Anche in Emilia-Romagna, a seguito del provvedimento urgente adottato giovedì da parte dell’Agenzia italiana del farmaco dopo la segnalazione di alcuni ‘eventi avversi gravi’, è stato disposto il divieto di utilizzo del lotto di vaccino Covid-19 AstraZeneca “ABV2856 scadenza 05/2021”.  L’assessorato regionale alle Politiche per la salute ha inviato, infatti, immediata comunicazione a tutte le strutture competenti, con la richiesta di verificare e comunicare la disponibilità di confezioni di questo lotto e, se presenti, di accantonarle, conservandole in frigorifero e corredandole di apposita dicitura ‘Non utilizzare’, in attesa di nuove disposizioni e controlli da parte di Aifa. E’ quindi in corso su tutto il territorio regionale l’accertamento sulla presenza di dosi di questo lotto vaccinale.La comunicazione della Regione è stata inviata a tutte le direzioni Generali e Sanitarie di Aziende sanitarie e ospedaliere, Irccs, Dipartimenti di Cure Primarie e Dipartimenti Farmaceutici Aziendali, con richiesta di diffusione ai Medici di medicina generale e di risposta a stretto giro alla struttura di Farmaco vigilanza della Regione.

La Regione informa che "sono 11.907 le dosi del vaccino AstraZeneca provenienti dal lotto ABV2856 scadenza 05/2021 - il cui utilizzo è stato sospeso da Aifa per precauzione - che sono state utilizzate fino ad giovedì in Emilia-Romagna, su un totale di 60.691 dosi di vaccino AstraZeneca somministrate". Inoltre, precisa l’assessorato regionale alla Sanità, "in Emilia-Romagna non si sono osservate reazioni anomale". La decisione di Aifa, come è stato sottolineato dall’Agenzia stessa, è stata presa "a seguito della segnalazione di alcuni eventi avversi gravi, in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi appartenenti al lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca anti Covid-19". Aifa ha quindi deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo di tale lotto su tutto il territorio nazionale e “si riserva di prendere ulteriori provvedimenti, ove necessario, anche in stretto coordinamento con l'Ema, Agenzia del farmaco europea". Aifa ha inoltre chiarito che "al momento non è stato stabilito alcun nesso di causalità tra la somministrazione del vaccino e tali eventi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento