La “rivoluzione” urbana di Rimini diventa “case history” nelle università

Al lavoro sulle aree strategiche di trasformazione urbana gli studenti della Bologna Business School di Alma Mater e del corso di Policy Analysis del Politecnico di Milano

Scienziati economici, manager d’impresa, urban designer e urban planner del futuro prossimo. Questi i profili degli  studenti che, negli ultimi giorni, sono venuti a Rimini da due delle più importanti Università italiane per studiare la nostra città, il nostro percorso di pianificazione strategica e i grandi progetti di trasformazione urbana che cambieranno il volto di Rimini nei prossimi anni. Martedì 2 maggio, il Piano Strategico e il Comune di Rimini hanno, infatti, accolto 30 studenti del “Master in gestione d’impresa” della Business School dell’Università di Bologna, diretto dal prof. Angelo Manaresi, che lavoreranno nel project work di fine Master sul progetto “Parco del Mare”. Dopo una lezione di tre ore tenutasi ad Innovation Square, gli studenti si sono recati in sopralluogo sull’area lungomare, dove hanno potuto parlare con alcuni operatori della spiaggia e visionare i principali cantieri e le aree di trasformazione. In linea con i contenuti del loro percorso di alta formazione, gli studenti lavoreranno nelle prossime settimane per misurare l’impatto economico che il progetto Parco del Mare può produrre per il territorio e il sistema socio-economico riminese e per individuare dei possibili sottoprodotti tematici sul tema del benessere in grado di competere sul mercato internazionale.

I risultati del lavoro degli studenti del Master saranno presentati in una seduta pubblica prevista per la fine di maggio. Giovedì 4 maggio si è svolta, invece, la visita studio di alcune decine di studenti di Policy Analysis del Politecnico di Milano, corso internazionale e interdisciplinare sulle politiche urbane diretto dal prof. Giancarlo Vecchi. Dopo una lezione preparatoria tenuta a Milano dall’arch. Filippo Boschi, gli studenti sono stati ricevuti a Palazzo Garampi dall’Assessore all’Urbanistica, Roberta Frisoni, e dal Presidente del Piano Strategico, Maurizio Ermeti,  per l’illustrazione dei principali progetti di trasformazione urbana della città che hanno poi potuto approfondire con successivi sopralluoghi su tre aree: centro storico, stazione e zona delle colonie marine. I ragazzi lavoreranno sulle aree divisi in gruppi, delineandone possibili funzioni, elementi di design, indicatori di valutazione, e la presentazione dei loro lavori è programmata a Milano per il 22 giugno. Sono evidentemente segnali di attenzione importanti, peraltro da parte di Università molto prestigiose, verso il nostro territorio, la nostra comunità e il notevole sforzo che si sta congiuntamente mettendo in campo per innovare radicalmente l’immagine e l’attrattività di Rimini a partire dalla nostra identità e dalla nostra storia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

Torna su
RiminiToday è in caricamento