La Sgr offre una borsa di studio a una giovane biologa del Reparto Oncologia

Lo scopo della ricerca, finanziata con un contributo di 20.000 euro all'Istituto Oncologico Romagnolo, è quello di studiare un nuovo modello di eccellenza clinica all'Infermi

La Società Gas Rimini, seguendo una tradizione che prosegue da anni sul territorio riminese, ha deciso di destinare per l’anno 2013/2014 un contributo di 20.000 euro all’Istituto Oncologico Romagnolo per sostenere il reparto di Oncologia dell’Ospedale Infermi. Grazie a questo importante contributo e per volere del presidente di SGR, Micaela Dionigi, è stata infatti istituita la prima “Borsa di Studio SGR”, che sarà destinata al finanziamento del lavoro della dottoressa Alessandra Affatato, giovane biologa già inserita come Coordinatore di Ricerca Clinica nell’equipe medica del dott. Davide Tassinari, direttore del reparto di Oncologia dell’Ospedale Infermi. Nel contesto dell’Oncologia moderna per riuscire ad offrire una buona assistenza, è ormai indispensabile un approccio multidisciplinare, gestito da un team di collaboratori con formazione e compiti altamente specializzati e diversificati. Per questo motivo si è scelto di valorizzare una figura non propriamente medica, ma che riveste comunque un ruolo centrale nella ricerca clinica, coordinando i vari aspetti della sperimentazione e costituendo un punto di riferimento sia per l'equipe clinica (medici, infermieri, farmacista, biostatistico) sia per le strutture regolatorie locali ed esterne (Direzioni Sanitarie, Comitati Etici, Aziende Farmaceutiche, CRO, Monitor, Centri di Coordinamento, Gruppi Cooperativi). Il lavoro della dott.ssa Affatato andrà quindi a supportare l’operato clinico, definendo linee guida sulla patologia neoplastica polmonare, mammaria e gastrointestinale. 

La nostra società crede da sempre nella responsabilità sociale - illustra Micaela Dionigi, Presidente SGR - nel valore della sostenibilità e nel sostegno al settore sociale, anche per questo, nel 2013, abbiamo creato il marchio ‘SGR Solidale’ per portare avanti queste iniziative. Il sostegno all’Istituto Oncologico Romagnolo è per noi importantissimo, oramai da 13 anni sosteniamo infatti le attività dello IOR nel territorio riminese. Noi di SGR crediamo fortemente che la responsabilità sociale sia una delle chiavi per superare la crisi economica mondiale che stiamo vivendo e che la partnership tra Società e aziende sia la chiave di volta per risolvere i problemi del territorio. L’impegno di SGR nel sociale continuerà nei prossimi anni e continueremo ad investire per migliorare la vita di tutti i riminesi.” “Sono veramente contento, che realtà importanti come SGRsottolinea Mario Pretolani, Consigliere delegato IOR -  continuino a supportare il nostro Istituto, permettendoci da oltre trentacinque anni di garantire sul territorio importanti servizi ai Pazienti oncologici e di mantenere i nostri reparti ai più alti livelli di standard per le cure e l’accoglienza dei pazienti. Queste collaborazioni sono il segno di un rapporto importante tra lo IOR e mondo imprenditoriale, che permette di offrire sempre più servizi di qualità a tutti i cittadini”. Un sentito ringraziamento viene anche da parte del Vicepresidente IOR, Barbara Bonfiglioli, che ha sottolineato l’importanza del sostegno di “aziende come SGR che continuano a credere nella responsabilità sociale d’impresa, come elemento fondamentale di coesione territoriale e sociale.” L’Istituto Oncologico Romagnolo ringrazia di cuore SGR per il suo sostegno, ormai decennale; infatti in maniera esemplare, la Società Gas Rimini ha sostenuto, in questi anni, la Sede IOR di Rimini nelle manifestazioni e nei principali progetti di Ricerca e Assistenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento