menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La spiaggia del presente e del futuro: Comune e operatori al lavoro per le modifiche

Si è discusso di piano spiaggia nell’incontro svolto martedì mattina negli uffici del Comune di via Rosaspina tra l’Amministrazione e i rappresentanti degli operatori di spiaggia.

Si è discusso di piano spiaggia nell’incontro svolto martedì mattina negli uffici del Comune di via Rosaspina tra l’Amministrazione e i rappresentanti degli operatori di spiaggia. Il sindaco Andrea Gnassi, l’assessore Roberto Biagini e i dirigenti degli uffici competenti hanno fatto il punto sulla situazione attuale dell‘arenile e sulle prospettive future. In particolare il sindaco ha ribadito come sia necessario investire su progetti di riqualificazione che coinvolgano non solo la spiaggia, ma che abbraccino anche il Lungomare.

Si tratta di una prospettiva che è diventata più concreta dopo la recente apertura dell’Agenzia del Demanio ad una cessione dell’asse stradale del Lungomare alla Città. L’assessore Biagini ha invece sottolineato come, alla vigilia dell’apertura della stagione balneare e alla luce delle criticità emerse lo scorso anno, si renda necessario intervenire sugli strumenti di programmazione e dunque mettere mano al piano spiaggia. Nel merito, l’amministrazione ha stabilito la predisposizione di un gruppo di lavoro tra uffici del Comune, Agenzia del Piano Strategico e i rappresentanti degli operatori balneari; già entro metà del mese di maggio il gruppo di lavoro sarà chiamato ad individuare le modifiche principali da effettuare al piano spiaggia, che andranno incrociate con le indicazioni contenute nel Masterplan.

L’assessore Biagini inoltre farà un primo incontro tecnico con alcuni rappresentanti delle categorie già la prossima settimana, proprio nell’ottica di accelerare i tempi. “La variante al piano spiaggia dovrà marciare di pari passo al processo di approvazione del Psc e Rue, che vogliamo concludere in tempi rapidi – sottolinea il sindaco – Solo così possiamo garantire che il processo di riqualificazione del Lungomare sia coerente ed integrato a quello della città, tenendo fede a quanto abbiamo affermato con le linee di mandato dove abbiamo detto che Rimini deve passare da una città sul mare ad una città di mare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento