La stazione ferroviaria passata al setaccio dalla polizia di Stato: 1 arresto e 6 denunciati

In manette un pusher albanese pizzicato in flagranza, le dosi di cocaina erano chiamate in codice "birre"

Controlli serrati della polizia di Stato alla stazione ferroviaria di Rimini, luogo particolarmente sensibile e considerato uno dei "buchi neri" della città per lo spaccio e la criminalità. Gli agenti della Questura, con l'ausilio del reparto Prevenzione Crimine, hanno passato al setaccio il piazzale Cesare Battisti, le attività commerciali, i giardinetti, l’area degli uffici iat e l’area del sottopasso che porta a marina centro. Nell’ambito dei 27 controlli predisposti ed eseguiti nel corso della settimana, sono state oltre 245 le persone identificate, di cui 1 tratta in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti, altre 6 denunciate, tra cui 4 cittadini stranieri trovati in posizione irregolare sul territorio nazionale, nei cui confronti l’ufficio immigrazione della questura ha subito predisposto ed eseguito il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale con contestuale accompagnamento presso i centri di identificazione ed espulsione e due denunciati italiani per inosservanza del foglio di via obbligatorio. Gli agenti hanno inoltre rintracciato un cittadino tunisino sottoposto a divieto di dimora che è stato denunciato per possesso ingiustificato di oggetti atti a offendere: per lui è stata chiesto l’aggravamento della misura cautelare.

A finire in manette è stato un 26enne di origini albanesi che, verso le 16, era stato notato da una pattuglia della squadra Mobile mentre confabulava con un passante da un'auto in sosta. Lo straniero, a un certo punto, ha allungato all'uomo un involucro sospetto e gli agenti sono entrati in azione. Nel tentativo di nascondere la droga, il 26enne ha gettato dall'abitacolo un pacchetto ma, la mossa, non è passata inosservata e l'involucro, contenente 3 dosi di cocaina, è stato recuperato. La perquisizione dell'abitacolo ha poi permesso di scoprire un ovetto Kinder con detro altre 12 dosi di cocaina. Arrestato, l'albanese è poi stato processato per direttissima e condannato a 5 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento