Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La visita alla propria ragazza gli costa una sanzione da oltre 500 euro

Controlli serrati dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria per far rispettare le norme anticontagio

Proseguono serrati i controlli dei carabinieri della Compagnia di Novafeltria per far rispettare l'ordnanza anticontagio e, negli ultimi giorni, hanno denunciato una persona e sanzionato 6 inottemperanti al provvedimento delle autorità. In particolare, ad essere deferito a piede linero, è stato un 22enne tunisino residente a Novafeltria fermato al volante della propria vettura. Il giovane ha giustificato la sua uscita sostenendo di dover recarsi al lavoro e allo stesso tempo ha esibito una attestazione da parte della ditta. Gli accertamenti dei carabinieri, però, hanno permesso di scoprire che il rapporto di lavoro era stato interrotto già dai primi di aprile. La bugia è costata al 22enne sia la denuncia per falsità ideologica commessa dal privato che la sanzione amministrativa per inosservanza delle disposizioni anti-covid19. Tra i sanzionati spicca una 45enne di San Marino, fermata a bordo della sua autovettura in via Canella nel Comune di Poggio Torriana, che ha candidamente ammesso di essere stata nella sua seconda casa di Sogliano per recupeare alcuni oggetti. La biciclettata per incontare la propria fidanzata è costata la multa di 533 euro a un 37enne di Sogliano che, in sella alla due ruote, si è inerpicato fino a Verucchio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La visita alla propria ragazza gli costa una sanzione da oltre 500 euro

RiminiToday è in caricamento