Ladra specializzata in prosciutti presenta il certificato medico: "Sono cleptomane"

Arrestata in flagranza dopo l'ennesimo colpo, la donna ha mostrato ai carabinieri il documento del Centro di Salute Mentale

Una giustificazione che ha lasciato a bocca aperta i carabinieri che l'hanno arrestata ma che, alla fine, non l'ha salvata da una denuncia a piede libero. Tutto è iniziato quando, nei giorni scorsi, il responsabile del supermercato “Conad Rio Agina” di via Don Milani a Misano Adriatico aveva denunciato ai carabinieri il furto di alcuni prociutti e salami per un valore di circa 500 euro. Le immagini delle telecamere a circuito chiuso, visionate dai militari dell'Arma, facevano risalire a un uomo e una donna che, per il terzo giorno consecutivo, si erano ripresentati nel negozio. Riconosciuti dai dipendenti, sono stati tenuti d'occhio fino a quando la signora, con una mossa fulminea, si è nascosta addosso un prosciutto intero del valore di 200 euro. E' così scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto la "gazzella" coi militari dell'Arma che sono riusciti a bloccare la donna non prima che questa, maldestramente, cercasse di nascondere la refurtiva vicino alla sua Mercedes.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad essere fermata è stata una cittadina albanese, 50enne, insieme al fratello 48enne entrambi con alle spalle una lunga carriera criminale. Al momento dell'identificazione, però, la donna ha presentato alle divise un certificato medico in piena regola rilasciato dal Centro di Salute Mentale in cui si attesta che la signora è affetta da cleptomania depressiva. Forte del socumento, la 50enne ha così tentato di spiegare tutti i suoi precedenti e i furti commessi nel supermercato. Della situazione è stata informata la Procura della Repubblica che, alla fine, ha deciso di denunciare comunque a piede libero per furto aggravato in concorso i due fratelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento