menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arrestati i predoni dei negozi. Avevano fatto sparire occhiali e giacche griffate

A finire in manette sono stati una 25enne russa e un 43enne della Repubblica Ceca ammanettati nella giornata di martedì in flagranza dalle forze dell'ordine. Entrambi i colpi messi a segno a Marina Centro

Sono stati arrestati nella giornata di martedì, dalle forze dell'ordine, due ladri di accessori e abbigliamento griffato. Il primo a finire in manette è stato un 43enne della Repubblica Ceca sorpreso nell'outlet di Pollini, a Marina Centro, mentre cercava di far sparire un giubbino da donna in pelle del valore di circa 550 euro. L'uomo, dopo aver infilato il capo di abbigliamento in una borsa, ha cercato di allontanarsi nonostante il sistema anti-taccheggio. Bloccato dai carabinieri, il 43enne è stato anche trovato in possesso di una carta d'identità della Repubblica Ceca che, dopo un'attenta analisi, si è rivelata essere falsa. Nella giornata di mercoledì, il ceco è stato processato per direttissima.

Anche il secondo colpo è stato commesso in viale Vespucci ai danni dell'ottica Olimpia dove una ragazza russa 25enne, insieme ad alcune amiche poi fuggite, ha cercato di impossessarsi di tre occhiali griffati per un valore di circa 610 euro. Le manovre della ladra non sono passate inosservate alla titolare del negozio che, insieme ad altre due amiche presenti, ha cercato di bloccare la 25enne. La cittadina russa, nel tentare la fuga, ha aggredito le tre donne spintonandole e tirandole per i capelli ma la malvivente ha avuto la peggio ed è stata ammanettata. Nella giornata di mercoledì l'arresto della ragazza è stato convalidato dal giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento