Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Torna a casa e la trova a soqquadro: "Rimini non è una città sicura"

L'amaro sfogo di una vittima dei topi d'appartamento: "I ladri hanno agito indisturbati nonostante dalla strada si vedeva tutto"

Arrabbiata e amareggiata la residente di Miramare che, nella serata di mercoledì tornando a casa, ha fatto l'amara scoperta di essere stata visitata dai topo d'appartamento. L'abitazione a soqquadro, con tutti i cassetti aperti in cerca di oggetti di valore, e le parole delle forze dell'ordine intervenute, "siamo nel pieno del periodo lavorativo di questi delinquenti che arriverà fino a Natale", non contribuiscono certo a migliorare la percezione sulla criminalità che, oramai, è in qualsiasi zona di Rimini. "Avevamo lasciato la finestra al primo piano chiusa - racconta la vittima - ma senza abbassare la tapparella perchè, comunque, dà su una strada trafficata ma questo non ha impedito ai malviventi di entrare in azione". I ladri, dopo essersi arrampicati, hanno messo tutto sottosopra aprendo i cassetti della camera da letto ma, probabilmente messi in allarme, non sono riusciti ad impossessarsi di oggetti di valore. "A parte un vecchio telefono e una macchina fotografica professionale con tutti gli obbiettivi - spiega la padrona di casa - non hanno trovato altro. Il mio sfogo è per far sapere alla gente quello che sta succedendo a Rimini anche se continuano a dire che va tutto bene. La città non è affatto sicura e, qui nel quartiere, ci sono stati diversi furti come capitato a me".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa e la trova a soqquadro: "Rimini non è una città sicura"

RiminiToday è in caricamento