Ladri informatici gli prosciugano il credito su Postepay, denunciato un romano

A finire nel mirino degli hacker un residente di Novafeltria che, al momento di dover fare alcuni acquisti su internet, si è mprovvisamente accorto di non avere più disponibilità di liquidi

Brutta sorpresa per un residente di Novafeltria che nel mese di dicembre, si è visto prosciugare il proprio conto su Postepay da un pirata informatico. La vittima stava cercando di acquistare un nuovo cellulare su un noto sito internet ma, al momento di pagare, la transazione è stata negata in quanto sul conto non c'era più disponibilità di contati. Da una verifica sul sito on-line delle Poste Italiane, lo sfortunato utente si è accorto che dei malfattori avevano impropriamente utilizzato la sua “card” prelevando l’intera somma disponibile, per un importo pari ad euro 362. Alla vittima non è restato altro da fare che rivolgersi ai carabinieri i quali, dopo una serie di indagini, hanno denunciato a piede libero un 36enne romanocon l'accusa di frode informatica. Sono in corso ulteriori approfondimenti per verificare se il fenomeno è a livello locale o se è diffuso in ambito nazionale, nonché per accertare l’entità dell’illecito giro di affari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento