Ladri stanati prima di entrare in azione

Sospetto ladro bloccato dopo una collutazione dai Carabinieri e arrestato per lesioni e resistenza a pubblco ufficiale. In manette è finito un albanese di 32 anni,

Sospetto ladro bloccato dopo una collutazione dai Carabinieri e arrestato per lesioni e resistenza a pubblco ufficiale. In manette è finito un albanese di 32 anni, già noto alle forze dell'ordine, in Italia senza fissa dimora e clandestino. L'extracomunitario è stato fermato nel cuore della nottata tra venerdì e sabato a Misano a Scacciano mentre si muoveva con fare sospetto con un connazionale di 22 anni residente a L'Aquila.

Il 32enne, alla vista dei militari, si è dato alla fuga venendo raggiunto poco dopo e fermato al termine di una breve colluttazione. I giovani avevano guanti in lattice, pile ed un coltello e, all’interno della loro auto, una Mercedes classe A, lasciata nelle vicinanze, c'erano numerosi arnesi atti allo scasso, tutti sottoposti a sequestro.

I militari hanno proceduto quindi all’arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale del 32enne e alla denuncia per entrambi di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Durante la colluttazione uno dei due carabinieri riportava lievi escoriazioni ed è stato curato dai sanitari del nosocomio riccionese e dimesso con pochi giorni di prognosi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento