Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Riccione

Il ladro dell'autogrill inseguito per oltre 200 chilometri dalla polizia Autostradale

Il malvivente aveva messo a segno un furto sull'A1 nella provincia di Prato, catturato al casello di Riccione

Un inseguimento durato oltre 200 chilometri che, dalla provincia di Prato, si è concluso al casello dell'A14 di Riccione con l'arresto di un ladro. A finire in manette è stato un 63enne napoletano autore di un furto avvenuto nel parcheggio dell'area di servizio Cantagallo sull'A1 in provincia di Prato. Il malvivente, dopo aver forzato la portiera di un furgone Ducato in sosta, si era impossessato di una tracolla di Louis Vuitton con dentro un iPad per poi fuggire lungo l'autostrada in direzione di Bologna a bordo di una Panda. Il colpo era stato notato dal personale del Compartimento Polizia Stradale per l’Emilia Romagna che stavano monitorando i veicoli e le persone nelle aree di servizio proprio per impedire furti e rapine. Gli agenti si sono così messi all'inseguimento dell'utilitaria che, una volta immessa nell'A14 in direzione sud, è stata segnalata ai colleghi della Squadra di Polizia Giudiziaria della Stradale di Forlìì. Il 63enne è stato quindi bloccato una volta arrivato al casello di Riccione ed è risultato essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Nei suoi confronti sono scattate le manette e si è proceduto al sequestro della Panda mentre la refurtiva, appartenente a un imprenditore 52enne residente nel veneziano, è stata restituita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro dell'autogrill inseguito per oltre 200 chilometri dalla polizia Autostradale

RiminiToday è in caricamento