Ladro in spiaggia colto sul fatto dagli agenti appostati: in manette

Agenti della Questura di Rimini hanno arrestato un uomo, 40enne di origine romena, sorpreso mentre furtivamente, strisciando sulla sabbia, si era avvicinato alle spalle di due ragazze sedute su un moscone

Hanno colto sul fatto un ladro da spiaggia in azione. Verso le ore 23,30 di domenica, nell’ambito di un servizio organizzato dalla Polizia di Stato per contrastare il fenomeno dei reati predatori, agenti della Questura di Rimini hanno arrestato un uomo, 40enne di origine romena, sorpreso mentre furtivamente, strisciando sulla sabbia, si era avvicinato alle spalle di due ragazze sedute su un moscone in riva al mare all’altezza dei bagni 28, infilando le mani nella borsa di una di loro.

I poliziotti appostati nell’ombra fra i lettini e gli ombrelloni proprio per reprimere tali reati sono a loro volta strisciati dietro il ladro e lo hanno letteralmente sorpreso con “le mani nel sacco”. L’uomo, mentre gli operatori si qualificavano e lo bloccavano, ha tentato una disperata reazione, scalciando e tirando pugni all’indirizzo dei tre agenti i quali però, per nulla intimoriti, lo hanno tratto in arresto per i reati di furto e resistenza a Pubblico Ufficiale; una volta ammanettato, è stato condotto nelle celle di sicurezza della Questura. Nella mattinata odierna il giudice ha disposto nei suoi confronti la custodia in carcere, in attesa del processo che si svolgerà il 30 luglio.

Sempre nella serata di domenica, verso le ore 21,00, su segnalazione di numerosi utenti della strada, gli agenti delle volanti hanno fermato nei pressi di via Firenze un’autovettura, all’interno della quale venivano identificati due giovani di 23 e 21 anni di origine albanese; ad un attento controllo il più giovane dei due è risultato essere in possesso di un tirapugni ed un coltello, immediatamente sequestrati.-Al termine degli accertamenti, oltre alle numerose contravvenzioni al codice della strada elevate al conducente, il 21enne è stato denunciato per porto abusivo di armi e/o oggetti atti ad offendere.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono i controlli nei parchi e nelle aree verdi della città; nel primo pomeriggio di ieri 26 corrente sono stati controllati i giardini pubblici nella zona a mare compresa tra piazzale Fellini e Piazzale Kennedy, nel corso dei quali sono state identificate 16 persone delle quali 2, non risultate in regola con le norme di soggiorno sul territorio nazionale, sono state denunciate per il reato di clandestinità e poste a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura, mentre ad altre 6 sono state elevate contravvenzioni (sanzione prevista da Euro 100,00 ad Euro 600,00) per avere violato l’Ordinanza del Sindaco che vieta i bivacchi nelle aree verdi e nei parchi pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento