menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladro santarcangiolese in trasferta a Imola: arrestato

L'individuo è stato bloccato intorno alle 22:30, grazie alla tempestività di un imolese che, insospettito dalla presenza di tre loschi individui dotati di torce elettriche che si aggiravano nei pressi di una ditta

I Carabinieri di Imola hanno arrestato per furto aggravato continuato un 36enne Santarcangelo di Romagna. L'individuo è stato bloccato intorno alle 22:30, grazie alla tempestività di un imolese che, insospettito dalla presenza di tre loschi individui dotati di torce elettriche che si aggiravano nei pressi di una ditta ubicata in via Bacchini, ha chiamato subito il 112 per dare l’allarme.

L’arrivo immediato dei militari ha consentito di fermare e arrestare uno dei tre autori. Gli altri due malviventi sono riusciti a darsi alla fuga, uno è scappato a piedi, l’altro invece è salito a bordo di un furgone bianco. Gli accertamenti effettuati dai Carabinieri hanno consentito di individuare il luogo dove i tre si erano introdotti per commettere il reato. Gli investigatori dell’Arma hanno constatato che il portone d’ingresso del locale era stato intenzionalmente forzato.

Il sopralluogo di furto però ha evidenziato altre due anomalie: il furgone bianco, utilizzato da uno dei tre soggetti per fuggire, era stato precedentemente asportato alla citata azienda e utilizzato per caricarci tre macchinari (un tassellatore, un avvitatore  e un transpallet) che erano stati asportati in un’altra ditta edile di Imola.

Il ladro a bordo del Fiat Iveco, nel timore di essere raggiunto da una delle pattuglie del Pronto Intervento di Imola che lo stavano cercando, ha abbondonato il mezzo in una via secondaria ed è scappato a piedi. All’interno del veicolo, i Carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva, il cui valore ammonta a circa 6mila euro.

Il riminese, che ha precedenti di polizia, è stato arrestato e al termine delle formalità di rito è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Stazione dell’Arma di Imola, in attesa di comparire di fronte all’Autorità Giudiziaria locale. Giovedì, in sede di rito direttissimo, l’arresto è stato convalidato e S.J. è stato accompagnato alla casa circondariale della Dozza, in attesa dell’udienza fissata per il prossimo 3 luglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento