Latitante da oltre un anno, fermato mentre caricava una lucciola in auto

Nel corso dei controlli antiprostituzione, i militari dell'Arma hanno fermato un cittadino albanese implicato nel traffico internazionale e nello spaccio di stupefacenti

Nel corso di un controllo antiprostituzione, effettuato dai carabinieri nella notte tra martedì e mercoledì, è stato arrestato un latitante che, da oltre un anno, era riuscito a non finire nella rete dei militari dell'Arma. A tradire un albanese 35enne, implicato nel traffico internazionale enello spaccio di stupefacenti nonché all’estorsioni di chi non pagava puntualmente la droga, è stata la voglia di appartarsi con una lucciola. Lo straniero, infatti, è stato pizzicato dalla pattuglia nella zona di Miramare, mentre contrattava una prestazione con una "bella di notte" e il suo viso ha subito fatto scattare l'allarme nonostante avesse fornito delle generalità diverse. Portato in caserma per ulteriori accertamenti, è risultato essere uno dei latitanti dell'operazione "Ceres" che, nel febbraio del 2013, aveva portato all'arresto di 9 persone. Al termine delle pratiche di rito, il 35enne è stato trasferito nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento