Latitante dal 2015, finisce la fuga di uno spacciatore di cocaina

Ricercato dalle forze dell'ordine, doveva scontare una condanna definitiva dopo essere stato trovato in possesso di 600 grammi di "neve"

E' stato grazie a un posto di blocco dei carabinieri di Senigallia che si è conclusa la lunga latitanza di un romeno 52enne iniziata nel giugno del 2015 quando, lo straniero, era stato condannato in via definitiva dopo essere stato trovato in possesso di 600 grammi di cocaina. L'uomo, al volante di una Kia Carneval con targa del suo Paese, si trovava insieme  alla figlia, al genero ed ai due consuoceri ed erano diretti a Rimini dove stavano trascorrendo un periodo di vacanza. L'alt della pattuglia dell'Arma è arrivato sulla Ss16 Adriatica e, al momento del controllo dei documenti, è emerso che sul 52enne pendeva un ordine di cattura. Ammanettato, è stato portato in caserma per le preatice di rito e poi trasferito nel carcere di Ancona Montacuto per scontare la condanna di 2 anni e 8 mesi. La vicenda che ha portato in carcere il romeno risale al 5 novembre del 2008 quando lo straniero, insieme ad un ucraino, era stato sorpreso dalle forze dell'ordine mentre trasportava un carico di 600 grammi di cocaina. Dopo la condanna, arrivata nel 2015, il 52enne era riuscito a far perdere le proprie tracce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Vittorio Sgarbi promuove Gnassi, "lo avrei già nominato premier", e anticipa i progetti su Fellini

  • Marquez vince a casa di Rossi: "Avevo una motivazione in più". E alla festa del podio viene fischiato

Torna su
RiminiToday è in caricamento