rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca ss 72

Lavavetri manesco, dopo un pugno viene riconosciuto al semaforo

Secondo quello che ha raccontato quando ha chiamato il 112, alle 11 di martedì, il tizio che la sera prima lo aveva preso a pugni, voleva lavargli il vetro al semaforo.

Secondo quello che ha raccontato quando ha chiamato il 112, alle 11 di martedì, il tizio che la sera prima lo aveva preso a pugni, voleva lavargli il vetro al semaforo. La richiesta di intervento è arrivata da un automobilista, un rumeno 25enne il quale, in compagnia della sua fidanzata, passando a Rimini  sulla  ss 72, all’incrocio con via Grottarossa,  ha riconosciuto un giovane lavavetri di origine nigeriana  fermo al semaforo che, qualche giorno prima, l’aveva aggredito colpendolo con un  violento  pugno al volto.

Immediatamente è arrivata sul luogo una pattuglia del Nucleo Radiomobile e i militari dell’Arma hanno individuato l’uomo che è stato fermato ed identificato. Lo straniero 25 enne, regolare sul territorio nazionale, verrà deferito all’A.G. a seguito della proposizione di querela del cittadino rumeno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavavetri manesco, dopo un pugno viene riconosciuto al semaforo

RiminiToday è in caricamento