Lavoratrici in nero nel centro massaggi: maxi multa per un 31enne

Proseguono i controlli dei Carabinieri contro il lavoro nero. I militari della Compagnia di Novafeltria hanno trovato due lavoratrici irregolari e elevato sanzioni per oltre 15mila euro

Proseguono i controlli dei Carabinieri contro il lavoro nero. I militari della Compagnia di Novafeltria hanno trovato due lavoratrici irregolari e elevato sanzioni per oltre 15mila euro. I Carabinieri hanno messo in atto i controlli in collaborazione con i colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Rimini.

Nello specifico, nell’Alta Valmarecchia, nel corso dei controlli in un’attività di centro massaggi, è emerso che le 2 operaie impiegate non erano state regolarmente assunte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il titolare, un 31enne di origine cinese, è scattata la sanzione per aver impiegato al lavoro due donne connazionali, rispettivamente una 29enne ed una 39enne, non risultanti da scritture o da altra documentazione di lavoro, pari ad un importo di 15 mila euro circa. Inoltre, lo stesso imprenditore è stato sanzionato amministrativamente per “omessa consegna della lettera di assunzione” e per “omessa comunicazione dell’avvio al lavoro del collaboratore familiare”. Per l'attività imprenditoriale è stata avviata la procedura di sospensione in attesa di regolarizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento