menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori pubblici sotto la lente della struttura ispettiva del Comune

Questo accreditamento rientra nel proposta programmatica del sindaco e in particolare fa riferimento al quarto punto dedicato al "controllo dei lavori pubblici"

Il Comune di Rimini è tra i primi enti locali in Italia a presentare ad Accredia (l’ente unico nazionale di accreditamento) la domanda per l’accreditamento come Organismo di tipo B della propria Unità Tecnica Verifica Validazione Progetti, la struttura ispettiva dell’amministrazione comunale dedicata alla verifica obbligatoria per legge dei lavori pubblici.

Questo accreditamento rientra nel proposta programmatica del sindaco e in particolare fa riferimento al quarto punto dedicato al “controllo dei lavori pubblici” nel quale si prevede espressamente la creazione di una unità interna che “verifichi la corretta esecuzione degli interventi pubblici e interventi privati su suolo pubblico, con contestazione nel caso in cui i lavori non siano eseguiti a regola d’arte”.

All’unità tecnica - costituita nel 2011 per seguire la progettazione della ricostruzione del Teatro “Amintore Galli” - è stata affidata l’attività di verifica dei progetti prevista dal Codice degli Appalti Pubblici e dal Regolamento di attuazione. Lo scopo è quello di accertare che la progettazione non solo sia completa e coerente col quadro normativo e gli obiettivi stabiliti dall’amministrazione comunale, ma anche che le opere progettate durino nel tempo e vengano eseguite nel rispetto dei termini previsti, con la massima riduzione del rischio di varianti o contenziosi.

La volontà dell’amministrazione di accreditare come Organismo di tipo B l’Unità Tecnica Verifica Validazione Progetti (U.T.V.V.P.), vuole essere non solo un investimento sul proprio personale tecnico dipendente per la sua valorizzazione e la crescita professionale, ma consentirà anche una riduzione della spesa. L’affidamento delle attività di verifica a soggetti accreditati che operano sul mercato, infatti, può incidere dal 4 al 6 per mille sull’importo complessivo delle opere.

Con il riconoscimento di tale accreditamento, l’Unità Tecnica Verifica Validazione Progetti potrà quindi garantire le attività di verifica previste per legge di tutti progetti del Comune di Rimini e delle società partecipate che ne faranno domanda, senza spese per incarichi professionali ad organismi ispettivi accreditati esterni all’Ente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento