Al via a luglio i lavori di riqualificazione dei cimiteri di Sant’Aquilina e Santa Giustina

Nei mesi scorsi si sono completati i lavori ampliamento dei cimiteri di Casalecchio, Santa Maria in Cerreto e San Martino Monte l’Abate, mentre sono previsti interventi a San Lorenzo monte, Corpolò, San Lorenzo in Coreggiano e San Vito

Il cimitero riqualificato di Santa Maria in Cerreto

La Giunta Comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo per gli interventi di riqualificazione dei cimiteri di Santa Aquilina e di Santa Giustina, opere già incluse nel programma triennale dei lavori pubblici approvato dal consiglio comunale nel dicembre scorso e che si inseriscono nel complessivo piano di adeguamento, ampliamento e ristrutturazione dei cimiteri dell’entroterra programmato dall’amministrazione comunale.

La parte storica del cimitero di Sant’Aquilina presenta lesioni sui muri di cinta e nella parte più vecchia del cimitero, dovute al movimento ciclico del terreno sottostante. Infatti il terreno argilloso non ha capacità di drenare velocemente l’acqua ed è quindi soggetto a rigonfiamenti nei periodi piovosi e ad essicamento, con conseguente ritiro, nei periodi siccitosi. Con l’intervento in programma si realizzeranno opere di consolidamento e drenaggio del terreno (primo lotto) e a seguire si procederà con i lavori di consolidamento dei corpi di fabbrica storici e del muro di cinta (secondo lotto). Per questa seconda fase di interventi sarà necessario aspettare 12 mesi dopo il termine delle opere di drenaggio, per consentire al terreno di assestarsi in seguito alla regolarizzazione del livello di falda.

Per quanto riguarda il cimitero di Santa Giustina, l’intervento comprende opere di ripristino della copertura e la tinteggiatura di alcuni corpi di fabbrica. In particolare si prevede di intervenire sulla copertura e sulla parete posteriore dei colombari storici lato Sud, compresa la cappellina centrale. Si prevede inoltre di intervenire sulla copertura e sulla parete posteriore del fabbricato presente nella parte nuova del cimitero, attraverso il rifacimento delle guaine bituminose e la tinteggiatura della parete lato sud. L’importo complessivo dei lavori in progetto ammonta a 350mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cronoprogramma prevede l’avvio dei primi interventi al cimitero di Sant’Aquilina e a Santa Giustina entro il mese di luglio. Nei mesi scorsi si sono completati i lavori ampliamento dei cimiteri di Casalecchio, Santa Maria in Cerreto e San Martino Monte l’Abate, mentre sono previsti interventi a San Lorenzo monte, Corpolò, San Lorenzo in Coreggiano e San Vito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento