Cronaca

Le associazioni di categoria contestano il ministro Garavaglia: "Visita in cerca di consensi e sorrisi"

Alcune delle sigle escluse dall'incontro con il responsabile del Turismo stigmatizzano quanto accaduto come un "sintomo di una mancanza di attenzione assai preoccupante"

Sono su tutte le furie le associazioni di categoria riminese che, sabato scorso in occazione della visita del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, sono state esclude dall'invito a partecipare all'incontro. In una nota stampa congiunta Legacoop, Cna, Confartigianato Imprese e Confcooperative Romagna usano parle dure sottolineando che "La visita, con relativa selezione degli inviti riguardanti le categorie economiche, è un passo nella direzione sbagliata compiuto da chi è investito della responsabilità di Governo in un ambito così strategico e decisivo per la ripresa economica del Paese e del nostro territorio. E’ possibile che il Ministro ed il suo staff non sappiano che l’economia riminese è completamente intrecciata con la sua industria turistica predominante. E sarebbe molto grave. Per quanto ci riguarda è un episodio che vale quanto può valere una visita in cerca di consensi e sorrisi. Ma non vanno taciuti l’aspetto istituzionale e la responsabilità di chi, dal Governo, parla ad un territorio e al suo sistema economico. Non tanto ai dirigenti, ma alle migliaia di imprese che essi rappresentano e che oggi chiedono conto della scelta compiuta. Le associazioni riminesi di imprese del mondo della cooperazione (Confcooperative e Lega Coop) e dell’artigianato (Confartigianato e Cna), stigmatizzano tale comportamento, sintomo di una mancanza di attenzione assai preoccupante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le associazioni di categoria contestano il ministro Garavaglia: "Visita in cerca di consensi e sorrisi"

RiminiToday è in caricamento