Le città di Rimini e Soci, in Russia, rinnovano il Patto di gemellaggio

In Riviera una delegazione della città russa affacciata sul Mar Nero guidata dal Sindaco Anatoly Pakhomov

Sono passati quarant’anni da quando le città di Rimini e Soci sottoscrissero nel 1977 il Patto di gemellaggio che da allora le ha legate e che ora viene rinnovato. E’ da qualche giorno infatti che una delegazione della città russa affacciata sul Mar Nero guidata dal Sindaco Anatoly Pakhomov è a Rimini per conoscere la città, la sua storia, le sue eccellenze, il suo percorso verso il cambiamento. Cantiere del Psbo di piazzale Kennedy, stabilimenti balneari, Palacongressi, Fiera di Rimini, centro storico e le sue eccellenze storico monumentali sono stati i luoghi della visita del programma denso di ieri che ha avuto il momento centrale nella sottoscrizione del rinnovo del Patto di gemellaggio tenutosi nella Sala della Giunta di Palazzo Garampi.

Nel suo intervento di benvenuto, il sindaco Andrea Gnassi ha messo in rilievo il dinamismo di Rimini e di Soci, città ad alta valenza turistica, che si stanno modernizzando per essere sempre più competitive nel mondo. “Rimini - ha proseguito Gnassi- che è e vuole essere anche in futuro la porta dei russi in Europa”. Da parte sua, il sindaco di Soci Anatoly Pakhomov ha sottolineato il grande spirito di amicizia che ancora oggi intercorre tra le due città, mettendo in rilievo come nel grande sviluppo turistico di Soci degli ultimi anni, Rimini, con la sua spiaggia e il suo sistema di accoglienza, sia stata presa come modello tra i migliori del mondo; “per questo ringraziamo ancora la vostra bellissima città”.

La cerimonia ha avuto il suo culmine con la firma ufficiale al rinnovo del Patto di gemellaggio, in cui un accento molto forte viene messo sulla necessità in futuro di intensificare gli scambi commerciali, oltre a quelli culturali e scolastici. A tal proposito, il presidente della Camera di commercio della Romagna Forlì - Cesena e Rimini, Fabrizio Moretti, ha messo in evidenza le potenzialità della sinergia tra Rimini e Soci, con molte imprese locali interessate. Infine lo scambio di doni tra le due città. Oltre al sindaco Pakhomov, facevano parte della delegazione russa Victor Filonov,  Presidente del Consiglio comunale di Soci, Konstantin Oflidi, Oganes Chepnian, Stepan Kagosyan del Consiglio comunale, Svetlana Nedostoeva, Responsabile del Dipartimento Affari esteri della città, Andrey Kovalev, Capo di Gabinetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento