Cronaca

"Le famiglie meritano sicurezza", Coriano va avanti con gli spazi sicuri all'aperto

La decisione a seguito della volontà espressa da alcuni genitori di bimbi disabili di non fare frequentare i centri estivi in questa estate

A seguito della volontà espressa da alcuni genitori di bimbi disabili di non fare frequentare i centri estivi in questa estate, l'amministrazione si sta attivando con Ausl e scuole al fine di consentire la prosecuzione del progetto spazi sicuri all'aperto anche nel periodo estivo, mediante l'impiego di educatori individuali. L'intenzione è di dare una risposta e un sostegno a quelle famiglie di bambini disabili che non ritengono che le proposte di gestione delle attività per questa estate siano adeguate alla particolare situazione dei propri figli. 

”Non si tratta di una critica ai gestori, ai quali va tutta il nostro sostegno per l'impegno che mostrano anche in questo momento . spiega Beatrice Boschetti, assessore ai servizi socioeducativi. - Non si può però negare che i vari modelli gestionali obbligati dall'attuale situazione sanitaria, rischiano di essere dannosi per il percorso educativo ed inclusivo di questi bambini". ”Mentre restiamo in attesa delle risposte della Regione - aggiunge il sindaco Domenica Spinelli - in merito alle domande inviate alla vicepresidente della Regione Elly Schlein, che chiariscono alcuni aspetti ancora irrisolti nella gestione dei centri estivi, vogliamo iniziare a dare noi come amministrazione risposte adeguate alle varie esigenze che si presenteranno. La difficoltà per i bambini autistici e per le loro famiglie sono stati da subito evidenziati durante questa emergenza e da subito abbiamo fatto quanto di nostra competenza per affrontarle.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le famiglie meritano sicurezza", Coriano va avanti con gli spazi sicuri all'aperto

RiminiToday è in caricamento