Le forti piogge fanno aprire gli scarichi fognari: liquami in mare e stop alla balneazione

Il temporale ha provocato l'apertura delle paratie facendo scattare il provvedimento per le prossime 18 ore

Per il temporale che si è abbattuto sulla riviera riminese nel pomeriggio del primo settembre, sono state aperte le paratie che hanno scaricato in mare i liquami fognari. E' così scattato il divieto di balneazione di 18 ore che interessa le zone di Viserba: la Turchia; Rimini, foce del Marecchia; Rimini Marina Centro, Ausa; Bellariva: Colonnella 1 e 2; Rivazzurra: la fossa Rodella; Miramare: Roncasso; Riccione, rio Asse; Cattolica: torrente Ventena e via Fiume. Salvo ulteriori peggioramenti meteo, i bagni torneranno ad essere consentiti dal 3 settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto all'uscita del sottopassaggio, gravissimo il centauro

  • Quattro bambini piccoli lasciati soli in casa, intervengono vigili del fuoco e polizia

  • Assembramenti e norme anti-Covid, imposta la chiusura di 5 giorni alla discoteca

  • Notte Rosa, il Samsara anticipa la chiusura per evitare assembramenti: "Non possiamo permetterci multe"

  • Il weekend si tinge di Rosa con un mare di concerti, spettacoli, degustazioni e cabaret

  • Coronavirus, nuovo decreto in arrivo: le regole e cosa cambia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento