Le manca una zampina e anche l'affetto di un padrone: Tripy cerca una casa

Le manca una zampina ma non per questo è meno bella e dolce. E’ Tripy, la gattina tigrata segnalata agli operatori del canile comunale Stefano Cerni

Le manca una zampina ma non per questo è meno bella e dolce. E’ Tripy, la gattina tigrata segnalata agli operatori del canile comunale Stefano Cerni da una cittadina riminese in via Erato circa un mese fa e che da allora sta continuando ad assisterla quotidianamente.

“L’esperienza ci induce a pensare – dicono le operatrici del canile - che molto probabilmente Tripy sia vittima di un abbandono. E’ una micia adulta e ben inserita nel contesto ambientale ma tutti noi sappiamo che la mancanza di un arto può comprometterne la sicurezza ed esporla più di altri ai pericoli che si potrebbero presentare nel luogo dove vive ora. Per questo stiamo cercando per lei il conforto di una casa con fiducia perché l’istinto ci dice che ci sarà sicuramente l’adozione del cuore.”

Sono ben 150 i gatti che il canile di Rimini “Stefano Cerni” è riuscito ad affidare nel corso del 2016 mentre 233 sono quelli che sono stati soccorsi per malattie o traumi.

Un’attività intensa che si affianca in collaborazione coi Servizi veterinari a quella per contenere il randagismo felino, grazie alla quale la situazione è molto migliorata rispetto al passato ma che rimane comunque critica specie in questo periodo. Per questo è particolarmente importante il costante presidio del territorio e la collaborazione dei cittadini, specie di coloro che si impegnano con enti e associazioni nelle attività di censimento, cattura e reintroduzione degli animali nel luogo di provenienza.

La legge regionale tutela i gatti che vivono liberi sul territorio istituendo anche normativamente la realtà delle colonie feline. Ma, per il benessere delle colonie esistenti sul territorio, è fondamentale il ruolo dei cittadini che come volontari - i famosi gattari o gattare - si occupano quotidianamente dei mici attraverso la somministrazione del cibo e controllando il loro stato di salute. E’ grazie a questo immenso sforzo collettivo che è stato possibile procedere con il censimento delle colonie feline presenti sul territorio e con i progetti di sterilizzazione come prevenzione del randagismo.

Nel 2016 nel comune di Rimini con l’opera congiunta dei Servizi Veterinari e del canile comunale Stefano Cerni sono state sterilizzate 296 gatte, mentre furono 311 quelle sterilizzate nel 2015.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info Canile comunale Stefano Cerni tel 0541 730730

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento