menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le musiche di Mogol e Lucio Battisti a Montefiore per combattere la sclerosi multipla

L’Associazione ha donato al Sindaco un quadro a ricordo del sostegno e della sensibilità che questa amministrazione ha sempre riservato a coloro che nella vita hanno incontrato gravi problemi di salute

Tutto esaurito da diversi giorni prima di sabato 1 dicembre al teatro Malatesta di Montefiore Conca (Rn). Moltissima la gente che ha deciso di vivere tante emozioni concentrate in una unica serata, in uno dei borghi più belli d’Italia.  
Un vero viaggio nel mondo della musica, dei ricordi,  di tanti momenti spensierati, un viaggio immerso completamente  nelle canzoni di Lucio Battisti. Il gruppo Innocenti Evasioni è riuscito a coinvolgere tutto il pubblico presente. Due ore ininterrotte di spettacolo e di vera musica. Tutto il pubblico presente in teatro ha calorosamente partecipato cantando i brani immortali del periodo in cui la collaborazione tra Mogol e Lucio Battisti hanno prodotto i migliori risultati, quando la canzone diventa poesia è adatta ad ogni generazione e sempre emoziona e riesce ad emozionare chi l’ascolta. Ospite della serata l’Associazione Sclerosi Multipla sezione di Riccione con la sua Presidente Stefania Montanari ed i ragazzi Luca e Alessandra insieme al grande Ivan Cottini, già conosciuto per la sua straordinaria volontà di combattere contro la Sclerosi Multipla.

L’Associazione ha donato al Sindaco un quadro a ricordo del sostegno e della sensibilità che questa amministrazione ha sempre riservato a coloro che nella vita hanno incontrato gravi problemi di salute. Luca ha raccontato la sua storia, la sua triste esperienza, i suoi momenti difficili e nelle sue parole traspariva la grande voglia di vivere. Le luci poi si sono abbassate ed Ivan Cottini ha fatto a tutti il suo prezioso regalo di Natale. Attraverso le sue immagini ha raccontato la sua vita ed infine si è presentato sul palcoscenico ed ha ballato con Bianca Maria Berardi e la piccola Celeste. Tutti erano commossi, emozionati e profondamente coinvolti, tutti pensavano alle parole di Ivan: “non esiste oceano che non possa essere superato”. Nella sua intervista ha dichiarato di volere essere padrone della sua vita, di viverla da protagonista ogni giorno, con questo spettacolo ha voluto tradurre con i fatti le sue parole. Applausi a non finire e grande commozione anche da parte del gruppo Innocenti Evasioni, che mai si sarebbero aspettato di vivere una simile esperienza. “Sabato sera è stata veramente una serata unica” afferma il Sindaco Wally Cipriani visibilmente commossa” sono veramente soddisfatta per il grande abbraccio che tutto il teatro di Montefiore ha voluto riservare a questi valorosi giovani” conclude il Sindaco con un suo pensiero che ha portato avanti in tutti questi nove anni di mandato:” noi abbiamo fatto della politica un mezzo per aiutare gli ultimi, per alleviare la sofferenza, per essere vicino a chi è dimenticato..”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Pizza integrale in padella da preparare a casa

Alimentazione

I 10 food trend del 2021, più attenzione a salute e ambiente

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento