Liberazione d’Italia: la cerimonia alle Officine ferroviarie anticipano il 25 aprile

L’assessore Frisoni ha ribadito come “il 25 aprile rappresenta il simbolo della liberazione e della rinascita della nostra comunità dai disastri dell'occupazione e della guerra"

Si è conclusa con la posa di una corona d’alloro al monumento dei caduti all’interno dello stabilimento Officina Grandi Riparazioni di via Tripoli la cerimonia in ricordo della liberazione. Un momento celebrativo ormai tradizionale a cui, oltre alle maestranze e alla direzione dello stabilimento rappresentata dall’Ing. Spagnoletti, ha partecipato a nome del comune di Rimini l’assessore alla mobilità Roberta Frisoni, una delegazione dell’Anpi riminese e del Dopo lavoro ferroviario. Nel suo intervento l’assessore Frisoni ha ribadito come “il 25 aprile rappresenta il simbolo della liberazione e della rinascita della nostra comunità dai disastri dell'occupazione e della guerra. Così come questa officina rappresenta, altrettanto simbolicamente, l'impegno dei lavoratori riminesi contro la tirannia e la voglia di rinascere di tutta la nostra città, colpita così duramente. Un simbolo e una testimonianza dei valori più profondi della libertà, da coltivare ogni giorno, anche oggi, per tenerli vivi a trasmetterli alle nuove generazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento