rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

Il giovane si è cosparso di liquido infiammabile per poi innescare il rogo che lo ha seriamente ustionato

Ci sarebbe una furiosa litigata con la propria ragazza dietro il tentativo di farla finita di un 31enne che si è dato fuoco nella sua abitazione di via Bergalli. Secondo quanto emerso nella prima serata di sabato il giovane, residente a Rimini, aveva iniziato un'aspra discussione con la compagna durante la quale lei avrebbe espresso l'intenzione di lasciarlo. E stato a questo punto che il 31enne, perdendo la testa, ha afferrato una bottiglietta di acetone per poi cospargersi il corpo con il liquido infiammabile e darsi fuoco innescando il rogo con un accendino. E' stata la ragazza che, terrorizzata, è intervenuta per spegnere le fiamme per poi dare l'allarme facendo accorrere il 118. Sul posto sono intevenute sia l'ambulanza che l'auto medicalizzata coi sanitari che, dopo aver prestato le prime cure al giovane, hanno trasferito il ferito al Centro Grandi Ustionati del "Bufalini" di Cesena. Il 31enne ha riportato ustioni a viso, braccia e mani ed è attualmente ricoverato in prognosi riservata. In via Bergalli, per gli accertamenti di rito, è intervenuta la polizia di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la compagna e si da fuoco davanti a lei, in gravi condizioni al "Bufalini"

RiminiToday è in caricamento