menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litiga con la fidanzata ed evade dagli arresti domiciliari per poi costituirsi

Il giovane, sottoposto alla misura cautelare per aver rubato una vettura, ha chiamato i carabinieri piuttosto che continuare a vivere sotto lo stesso tetto della sua ragazza

Ha preferito evadere dagli arresti domiciliari, ai quali era sottoposto per aver rubato una vettura, piuttosto che rimanere sotto lo stesso tetto della sua ragazza con la quale aveva avuto una furibonda lite. Tutto è successo verso le 22.30 di lunedì quando un 26enne di origini campane ma residente a Rimini ha chiamato il 112 raccontando ai carabinieri di essere evaso e di trovarsi in un bar di via Marecchiese. Sul posto è intervenuta una pattuglia del Radiomobile che ha trovato il ragazzo particolarmente scosso. L'evaso ha raccontato ai militari dell'Arma di aver avuto una discussione molto animata con la propria ragazza al termine della quale ha preferito allontanarsi da casa nonostante il rischio al quale andava in contro. Dopo aver trascorso la notte in caserma, il 26enne è stato processato per direttissima martedì mattina e, al termine dell'udienza, il giudice ha convalidato l'arresto e disposto l'accompagnamento del ragazzo nel carcere dei "Casetti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento