Litiga con la fidanzata, poi aggredisce con calci e pugni i Carabinieri: in manette

I militari sono intervenuti all’interno di una hotel di Riccione a seguito di un diverbio insorto tra l’indagato e la fidanzata

Domenica mattina a Riccione i militari del Nucleo operativo radiomobile hanno arrestato un 22enne toscano, ritenuto responsabile di resistenza, minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento.

I militari sono intervenuti all’interno di una hotel di Riccione a seguito di un diverbio insorto tra l’indagato e la fidanzata. Il 22enne, alla vista dei Carabinieri, avrebbe assunto improvvisamente un comportamento aggressivo nei loro confronti, rivolgendo loro frasi oltraggiose e offensive, spintonandoli e sferrando calci e pugni, procurando loro lievi lesioni. I Carabinieri, dopo una breve colluttazione, sono riusciti a bloccare il giovane, che ha comunque continuato nei suoi comportamenti violenti anche all’interno dell’auto di servizio danneggiandola. Direttissima nella mattinata di lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento