Litiga con la fidanzata e la prende a schiaffi davanti ai poliziotti, arrestato

Tafferuglio in via Varisco nella notte tra sabato e domenica. Un riminese 47enne arrestato dalla polizia per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato per il rifiuto di sottoporsi al controllo con etilometro

Nella notte tra sabato e domenica le Volanti della Questura sono intervenute in via Varisco dove, alcuni passanti, avevano segnalato una violenta lite in strada tra un uomo e una donna. Verso le 23.30 la pattuglia è arrivata sul posto e gli agenti si sono trovati davanti un riminese 47enne ce, in preda all'ira, stava schiaffeggiando la propria fidanzata. L'intervento dei poliziotti ha, in un primo momento, riportato la calma tra i due ma il 47enne, in evidente stato di alterazione, si è scagliato contro le divise aggredendo gli agenti e provocando alcune lesioni ai due. Bloccato e portato in Questura il riminese, già noto alle forze dell'ordine per reati legati agli stupefacenti, ha dichiarato di aver iniziato a litigare con la donna mentre si trovava in auto tanto che, per la violenza della discussione, aveva rischiato di finire fuori strada. Dopo aver fermato il mezzo, la lite era poi proseguita fuori dell'abitacolo. Il 47enne è stato dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciato a piede libero per il rifiuto di sottoporsi al controllo con etilometro. L'uomo è stato processato lunedì mattina per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento